21/11/2022

Economia

Economia – Recessione in arrivo per i Big 4. La situazione

CONDIVIDI

Economia – Recessione in arrivo per i Big 4

 Le prospettive per l’Eurozona devono fare i conti con l’impennata dei prezzi dell’energia e dall’impennata dell’inflazione, che sta intaccando i redditi reali e i consumi. 

Lo studio è stato effettuato da Ispi, Istituto per gli Studi di politica internazionale. E dà un quadro piuttosto oscuro:

!Sulla base degli eventi passati, riteniamo quasi certa una recessione durante l’inverno. La nostra modellizzazione indica una direzione di marcia per l’economia dell’eurozona che si adatta al rallentamento già visibile da dati non ufficiali. La crisi non risparmierà nessuno . spiegano da Ispi – ”
Nel frattempo, le dinamiche sottostanti stanno perdendo slancio, come mostra il nostro indicatore del ciclo economico, che valuta lo stato dell’economia dell’eurozona combinando varie metriche su diversi aspetti del contesto economico. Di conseguenza, prevediamo che l’eurozona entrerà in recessione nel primo trimestre del prossimo anno, dopo una contrazione del Pil nel 4° trimestre del 2022.

Tuttavia, se da un lato prevediamo che la recessione sarà generalizzata, dall’altro riteniamo che l’entità delle contrazioni varierà da Paese a Paese. I nostri nuovi indicatori a livello di Paese per la Germania e l’Italia indicano probabilità di recessione significativamente più elevate e un maggiore indebolimento del ciclo economico rispetto a Francia e Spagna.

Ci aspettiamo quindi che la Germania e l’Italia soffrano di più, mentre Francia e Spagna potrebbero subire contrazioni più lievi. Tuttavia, ci aspettiamo che il contesto di stagflazione comune a tutta l’Europa trascini tutti i “Big Four” in recessione”. L’eurozona – concludono da Ispi – ” sembra destinata a una recessione generalizzata quest’inverno. Inoltre, oltre al nostro scenario di riferimento negativo, l’eurozona è esposta ad alcuni rischi incombenti. In particolare, un inverno particolarmente rigido esaurirebbe le riserve di gas, facendo salire i prezzi e aumentando il rischio di razionamenti. Un’inflazione più alta del previsto e più duratura porterebbe a una politica monetaria ancora più restrittiva, che peserebbe maggiormente sull’attività e sugli investimenti. Altri rischi specifici per l’Europa sono inoltre l’escalation delle tensioni geopolitiche. Inoltre, possibili nuovi lockdowns in Cina potrebbero portare a una nuova interruzione delle supply chains, ma anche una riapertura dell’economia cinese potrebbe spingere al rialzo i prezzi delle materie prime”.

Il grafico da Ispi

30/11/2022 

Cronaca

Follia e panico in Piemonte – Aggredisce a coltellate 2 uomini in piazza, poi si chiude armato in un supermercato

Follia e panico in Piemonte – Aggredisce a coltellate 2 uomini, poi si chiude armato in […]

leggi tutto...

30/11/2022 

Territorio

Torino – Misure antismog, continuano i blocchi del traffico del livello ‘arancio’. Info utili

Torino – Misure antismog, continuano i blocchi del traffico del livello arancio. Info utili Misure antismog, […]

leggi tutto...

30/11/2022 

Territorio

Torino – Lavazza rivoluziona il contratto con i dipendenti: settimana corta e bonus contro il caro vita

Torino – Lavazza rivoluziona contratto con i dipendenti: settimana corta e bonus contro il caro vita […]

leggi tutto...

30/11/2022 

Territorio

Torino – Il Piemonte investe oltre 20 milioni di euro per la filiera del cinema. Il piano

Torino – Il Piemonte investe oltre 20 milioni di euro per la filiera del cinema. Il […]

leggi tutto...

30/11/2022 

Territorio

Torino – In onda su Sky ‘Bike in Turin’, il programma che racconta la città attraverso i suoi percorsi più belli

Bike in Turin – Su Sky il programma che racconta Torino attraverso i suoi migliori percorsi […]

leggi tutto...

30/11/2022 

Territorio

Torino – Come difendersi dalle ‘scosse elettriche’? L’incontro con l’industriale Fabrizio Rosboch e l’esperto di Ambiente e Agricoltura Fabrizio Bertoldo

Torino – Come difendersi dalle ‘scosse elettriche’: l’incontro con l’industriale Fabrizio Rosboch e l’esperto di Ambiente […]

leggi tutto...