01/07/2023

Territorio

I Governi europei vogliono spiare i giornalisti: “Motivi di sicurezza nazionale”. E scoppia la polemica

CONDIVIDI

I Governi europei vogliono spiare i giornalisti: “Motivi di sicurezza nazionale”. E scoppia la polemica

Alcuni governi stanno cercando di rendere più rigida la legge sulla libertà di stampa, aprendo alla possibilità di una “sorveglianza statale” dei giornalisti e dei loro interlocutori attraverso l’uso di software spia.

Documenti segreti riguardanti i negoziati in corso sull’European Media Freedom Act (EMFA) mostrano questa tendenza, come riportato da gruppi investigativi.

La legge, proposta dalla Commissione europea nel settembre scorso, mira a proteggere i giornalisti e i media dal controllo dei governi e degli editori che minacciano la loro indipendenza, in particolare in Paesi come Polonia e Ungheria.

Ma durante un negoziato a porte chiuse al Consiglio europeo, la Francia ha chiesto che l’uso di software spia e la sorveglianza dei giornalisti siano consentiti per motivi di “sicurezza nazionale”.

Questa richiesta è stata appoggiata da diversi Paesi, sollevando preoccupazioni sulla protezione dei diritti fondamentali e dell’indipendenza dei media.

Nel passato, sono emerse rivelazioni sullo spionaggio ai danni di giornalisti e politici attraverso software come Pegasus. Per questo motivo  il Parlamento europeo ha istituito una commissione speciale per indagare su queste pratiche e chiedere restrizioni alla vendita di software spia fino a quando non saranno definite chiare regole d’uso da parte degli Stati.

La proposta di Media Freedom Act (MFA) mira a istituire un regolatore europeo per promuovere l’indipendenza editoriale, garantire finanziamenti equi alle emittenti pubbliche e prevenire interferenze da parte degli editori nelle redazioni, tutelando il pluralismo e la libertà di espressione nei media pubblici.

Ma alcuni governi europei,  tra i quali  Germania, Paesi Bassi, Repubblica Ceca, Lussemburgo e Grecia, hanno sostenuto l’eccezione per la sicurezza nazionale, sollevando critiche e preoccupazioni riguardo alla mancanza di protezione dei diritti fondamentali.

24/06/2024 

Territorio

Torino – La Mole si illumina: i paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato sono Patrimonio Unesco dell’umanità da 10 anni

Torino – La Mole si illumina: i paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato sono Patrimonio Unesco […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Il regista Ozpetek denuncia: “Sento peggiorata nell’aria la situazione delle donne. Stiamo tornando indietro”

Ferzan Özpetek è stato ospite al Festival di Taormina, dove ha ricevuto un premio per il […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Territorio

Bere troppa acqua può essere tossico – Ecco la quantità ideale: l’ultimo studio

Bere troppa acqua può essere tossico – Ecco la quantità ideale: l’ultimo studio Bere acqua, è […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Territorio

Torino – Festa di San Giovanni in piazza per 50mila Torinesi: strade chiuse e divieti. Tutte le INFO

Torino – Festa di San Giovanni in piazza per 50mila Torinesi: strade chiuse e divieti. Tutte […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Territorio

Torino – Il Toro cade verso sud: per il Farò di San Giovanni sarà un anno propizio per la città

Torino – Il Toro cade verso sud: per il Farò di San Giovanni sarà un anno […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Territorio

Torino – Tabaccaio rapinato sei volte in poche settimane dallo stesso delinquente. La tremenda storia

Torino – Tabaccaio rapinato sei volte in poche settimane dallo stesso delinquente che lo minacciava di […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy