Il caso – Assegna codice verde a paziente che poco dopo si suicida. L’accusa: “Omicidio colposo”

20/04/2018

CONDIVIDI

La donna soffriva di una forte depressione ed era seguita da un centro di igiene mentale

L’episodio è avvenuto al Pronto Soccorso dell’ospedale Maria Vittoria di Torino: una donna di 50 anni era arrivata in ambulanza con alcune ferite ai polsi e l’infermiera a cui si era rivolta le aveva assegnato un “codice verde”.

Dopo aver atteso del tempo prima della visita, la 50enne aveva deciso di andarsene dall’ospedale e giunta al palazzo di fronte alla sua abitazione, in zona San Donato, si era gettata dalla tromba delle scale, togliendosi la vita.

La donna era arrivata al Pronto Soccorso con ferite causate da armi da taglio. Ma l’infermiera non aveva ritenuto il suo caso grave. Secondo l’accusa del pm La Rosa l’operatrice socio-sanitaria non avrebbe assegnato la giusta priorità alla paziente per un’errata valutazione delle sue condizioni. E domani per Barbara (questo il nome dell’infermiera) inizierà il processo: l’accusa nei suo confronti è di omicidio colposo.

I fatti risalgono all’ottobre 2015.

Questa l’accusa del Pm: “pur avendo saputo che la donna era in terapia psichiatrica e voleva suicidarsi, e che si era da poco ferita con un coltello proprio per togliersi la vita, l’operatrice socio-sanitaria attribuiva al caso il codice ‘triage’ verde previsto per i casi poco critici, con assenza di rischi evolutivi e con prestazioni differibili, e in tal modo cagionava la morte della donna, che in conseguenza all’attribuzione del codice verde non veniva visitata da medici, si allontanava dall’ospedale e si suicidava”.

La barista soffriva di una forte depressione e in quel periodo era seguita da un centro di igiene mentale.

L’infermiera è difesa dagli avvocati Gino Obert e Giulia Sattanino.

Leggi anche

29/03/2020

Scossa di terremoto – Paura nella provincia di Torino, avvertita anche nel capoluogo

Non è stato un piacevole inizio di giornata per molti abitanti della provincia di Torino: una […]

leggi tutto...

29/03/2020

Coronavirus- Arriva il Reddito di Emergenza: 6 miliardi per milioni di lavoratori, anche irregolari

Il DPCM varato ieri, sabato 29 marzo, punta ad aiutare i Comuni attraverso la misura del […]

leggi tutto...

28/03/2020

Amaro Ramazzotti contro il Coronavirus – Stop ai liquori, ora produce disinfettante per le mani

Si tratta di una variazione temporanea della produzione, ma sicuramente più utile in tempo di piena […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy