Il caso – Gridò: “Dovete morire!” ai poliziotti, la prof perde il ricorso, la condanna del Tribunale di Torino

01/05/2019

CONDIVIDI

Il sistema scolastico" - secondo la spiegazione del giudice - “rappresenta un mezzo per promuovere la crescita della persona in tutte le sue dimensioni"

L’episodio accadde nel febbraio 2018 e aveva fatto molto discutere. La prof, nel corso di una manifestazione degli antagonisti contro Casa Pound, si era scagliata con veemenza contro la polizia, urlando distintamente “Dovete morire!” agli agenti. durante una manifestazione organizzata contro la convention elettorale del leader di CasaPound Simone Di Stefano in un hotel di corso Vittorio Emanuele a Torino. Il caso ebbe una forte risonanza perché accadde in diretta televisiva.
La prof venne licenziata dal Miur. Quindi ci fu il ricorso della maestra, Lavinia Flavia Cassaro. Ieri il giudizio del Tribunale di Torino:
“Si resta docenti anche fuori dalle aule” – Così il Tribunale di Torino ha motivato la sentenza che dà torto alla professoressa. I giudici hanno respinto il suo ricorso. Il licenziamento per la prof resta valido.

“Il sistema scolastico” – secondo la spiegazione del giudice – “rappresenta un mezzo per promuovere la crescita della persona in tutte le sue dimensioni, improntato nel rispetto dell’ordinamento. Sarebbe quindi evidente il contrasto tra le finalità educative e il ruolo dell’insegnante e l’atteggiamento incontrollato e offensivo nei confronti delle forze dell’ordine”.

Leggi anche

30/05/2020

Inseguimento al Valentino – Poliziotti vedono scambio di droga e bloccano pusher in fuga

Giovedì notte tre agenti del commissariato Centro, liberi dal servizio, hanno arrestato un cittadino marocchino di […]

leggi tutto...

30/05/2020

Torino, caos totale su un autobus: coppia senza mascherina aggredisce autista. Estratto un coltello, anche un passeggero aggredito

Una coppia di torinesi ha creato il caos totale su un autobus. Lui 44 anni, lei […]

leggi tutto...

30/05/2020

Torino, picchiato dal branco e rapinato fuori dalla discoteca – Identificato un aggressore

Accerchiato e picchiato da quattro persone che gli hanno rubato il cellulare, i soldi e una […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy