“Il Cpr di Torino è una polveriera” – Fiamme e rivolta al Centro per il rimpatrio

CONDIVIDI

Alta tensione al Cpr di corso Brunelleschi a Torino, dove l’incendio del tardo pomeriggio di ieri ha interessato nello stesso momento quattro aree della struttura.

L’incendio appiccato da alcuni stranieri in attesa di espulsione che hanno dato alle fiamme materassi e altro, è stato spento dal pronto intervento dei vigili del fuoco.

Insieme ai pompieri sono arrivate anche le pattuglie delle Forze dell’Ordine. Ora la polizia indaga sull’accaduto, un agente ieri è rimasto intossicato dal fumo e colto da malore.
I posti distrutti dalle fiamme all’interno dei moduli abitativi sarebbero più di trenta. La tensione è alta, ma la rivolta di ieri è solo l’ultimo grave episodio di una lunga serie di situazioni preoccupanti all’interno del Cpr.

“Siamo di fronte ad un’ennesima rivolta, con l’incendio coordinato di più moduli abitativi in quasi tutte le aree – ha commentato all’Ansa il segretario generale provinciale del Siap, Sindacato italiano appartenenti polizia, Pietro Di Lorenzo. “L’ennesimo episodio di questo genere ripropone il tema della carenza di personale dell’Ufficio immigrazione e di quello adibito alla vigilanza della struttura. I danni sono ingenti – conclude – La tipologia degli ospiti rende il Cpr una polveriera, ma certo la carenza di personale non aiuta”.

Leggi anche

16/02/2020

Torinese di 20 anni muore di anoressia – L’accusa dei genitori “Lo Stato ci ha abbandonato”

La denuncia dei genitori di Lorenzo Seminatore è durissima: “Non ci sono in Italia strutture pubbliche […]

leggi tutto...

16/02/2020

Al via una raffica di cantieri in città – E da domani passerella olimpica dimezzata

Il Comune di Torino informa che in questi giorni diverse strade, passerelle, viadotti e sottopassi cittadini […]

leggi tutto...

16/02/2020

Sbanda con l’auto e si schianta contro il guard rail – Muore una donna di 46 anni

Ancora un tragico incidente lungo le strade del Torinese: alle 3 di questa notte, domenica 16 […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy