Il giudice blocca gli esperimenti sui macachi – L’Università di Torino “Attacco alla libertà di ricerca”

26/01/2020

CONDIVIDI

Una sentenza del Consiglio di Stato ha bloccato la sperimentazione sui sei macachi coinvolti nel progetto LightUp, lo studio condotto dalle università di Torino e di Parma per analizzare e tentare di curare una particolare forma di cecità.
L’ordinanza 230 dice, in particolare, che: “È l’Ente che sperimenta a dover provare che non esistono alternative a una sperimentazione invasiva sugli animali e foriera di sofferenze che la normativa europea e nazionale sul benessere animale, anche nelle sedi di sperimentazione, prescrive di evitare o ridurre entro rigorosi parametri fisiologici”.
Durissima la replica dell’Università di Torino:

“Le prove richieste con urgenza dal Consiglio di Stato sono già state presentate a tutti gli organi competenti durante l’iter per il conseguimento delle autorizzazioni necessarie a selezione e finanziamento del progetto”, è la nota diffusa dall’ateneo del capoluogo piemontese, dopo la sospensione del progetto Light-Up.
L’Università ha espresso “preoccupazione per la crescente messa in discussione del principio costituzionale della libertà di ricerca”

Leggi anche

30/03/2020

Petrarulo: “Riaprire subito a Torino l’ospedale Maria Adelaide – L’emergenza è senza precedenti”

Nel territorio cittadino sono crescenti le difficoltà delle strutture sanitarie in funzione, vicine ormai alla saturazione […]

leggi tutto...

30/03/2020

Cirio al Governo: “Embraco riparta e produca mascherine e respiratori”

Nel futuro immediato i lavoratori dell’ex Embraco di Riva presso Chieri potrebbero fabbricare respiratori, mascherine e […]

leggi tutto...

30/03/2020

Federconsumatori all’attacco dei negozi: “Prezzi ritoccati al rialzo, atteggiamento ingiustificabile”

L’allarme è stato lanciato da Federconsumatori che mette nel mirino i prezzi aumentati immotivatamente nei supermercati […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy