26/05/2021

Economia

Licenziare si può – L’intervento del premier Draghi “Norma simile in tutta l’Unione Europea”

CONDIVIDI

Continua il dibattito  sul blocco dei licenziamenti. “Ora come ora resta il rischio che dal primo luglio ci possa essere chi licenzia. Il messaggio che viene dato, avendo ascoltato un po’ troppo Confindustria, è che i problemi si risolverebbero con la libertà di licenziare: un messaggio sbagliato” – sono le parole che non nascondono preoccupazione, del Segretario Generale della Cgil, Maurizio Landini ai microfoni di Radio 1. Landini ha aggiunto: “Noi continueremo a chiedere che ci sia una proroga del blocco. I testi ancora non li abbiamo visti, ma la partita non è chiusa perché non vogliamo trovarci di fronte a migliaia di licenziamenti: non è il momento di aprire ulteriori fratture sociali”.

Ma è Mario Draghi a intervenire da Bruxelles, sottolineando come  il punto sulla mediazione sia un “miglioramento considerevole sia di una superamento puro e semplice del blocco sia del suo mantenimento tout court. L’intervento che abbiamo previsto è in linea con tutti gli altri paesi Ue ed è garantire la Cig gratuita anche dopo il 1° luglio in cambio dell’impegno di non licenziare“, ha detto il premier – aggiungendo: “Si tratta di un intervento in linea con tutti gli altri paesi europei”.

E fino al 30 giugno, sottolineano fonti da palazzo Chigi riprese da Rainews24: “c’è la cassa integrazione Covid gratuita e divieto di licenziamento totale per tutte le aziende, sia quelle che usano Cig sia quelle che non la usano. In assenza di un intervento del governo l’industria e l’edilizia sarebbero tornate alla normalità dal 1° luglio, ovvero userebbero la loro Cig ordinaria che ha un costo di funzionamento del 9%-15% della retribuzione e avrebbero la libertà di licenziare”.

Sul blocco dei licenziamenti si è fatta sentire anche la voce del Ministro del Lavoro Andrea Orlando:

“Su blocco dei licenziamenti e cassa integrazione – ha commentato al Tg3 Orlando – “si è sviluppata una polemica assolutamente ingiustificata, priva di fondamento”. Sulle accuse di inganno da parte di Confindustria?

“Non voglio cadere nelle polemiche – risponde Orlando – ” Sono soltanto preoccupato di dare quanti più strumenti possibili per evitare effetti negativi sui lavoratori italiani. La norma  è stata trasmessa nelle forme dovute al Consiglio dei ministri, illustrata in una conferenza stampa. Si tratta di un norma ispirata esclusivamente al buon senso”.

18/09/2021 

Torino – Parcheggia il furgone, poi torna e trova un maghrebino dentro che lo minaccia col coltello: intervento della Polizia

Un uomo, sabato pomeriggio, parcheggia il suo furgone in via Carmagnola per andare a fare la […]

leggi tutto...

18/09/2021 

Torino – 19enne si rifiuta di indossare mascherina sull’autobus: poi insulta operatori Gtt e prende a pugni il mezzo

Martedì pomeriggio, poco prima delle 19, giunge una richiesta di intervento per la presenza di una […]

leggi tutto...

18/09/2021 

Territorio

Torino – Dopo 8 anni riapre il Museo di Scienze Naturali: tutto è pronto per l’inaugurazione

Riaprirà al pubblico il Museo regionale di Scienze Naturali di Torino, chiuso dall’agosto 2013 per interventi […]

leggi tutto...

18/09/2021 

Appuntamenti

Piemonte – Torna la MandriaLonga: 25 chilometri immersi nella natura, tra cultura e storia. Tutte le Info

Piemonte – Torna la MandriaLonga: 25 chilometri immersi nella natura, tra cultura e storia. Dove si […]

leggi tutto...

18/09/2021 

Cronaca

Torino – Brasiliano aggredisce con coltello passanti: disarmato e arrestato

Un gruppo di amici sta trascorrendo la serata all’interno del Parco Dora quando due di loro […]

leggi tutto...

18/09/2021 

Cronaca

Covid in Piemonte: quasi 300 nuovi casi in 24 ore, aumentano i ricoveri. Gli ultimi dati

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 296 nuovi casi di persone risultate positive al […]

leggi tutto...