Omicidio di Barriera – Il fermato lavora in un Caf: “Su di lui indizi gravissimi”

23/03/2019

CONDIVIDI

Sul sospettato pesano "indizi gravissimi"

Sarà ascoltato dal sostituto procuratore Delia Boschetto, che sta coordinando le indagini della polizia, l’uomo fermato questa mattina perché sospettato dell’omicidio di Adriano Lamberti, 43 anni, carrozziere, il cui corpo è stato ritrovato senza vita in uno scantinato di via Martorelli.
Lamberti è stato ucciso questa notte con un colpo di pistola alla nuca.

Sul sospettato pesano “indizi gravissimi”, ma non si esclude l’ipotesi che gli aggressori fossero più di uno e che il corpo, trovato con numerose ferite da percosse, sia stato trasportato in un secondo tempo nello scantinato, dopo l’omicidio.
Lamberti era sposato. Lascia due figli, di 9 e 12 anni.

Continuano in queste ore le indagini della polizia e gli accertamenti sulla sua auto e quella del fermato.

Leggi anche

29/05/2020

Muore di coronavirus il piemontese Franco Raselli, fra gli orafi più importanti al mondo

Purtroppo non ce l’ha fatta Franco Raselli, 73 anni, uno degli orafi più importanti al mondo. Colpito […]

leggi tutto...

29/05/2020

San Salvario, troppe persone vicine e senza mascherina: chiuso un negozio, multa per 3 locali

Ieri sera, giovedì 28 Maggio,  agenti della Sezione VIII (San Salvario – Cavoretto – Borgo Po) […]

leggi tutto...

29/05/2020

Torino, vende kebab mal conservato in corso Vittorio – Denunciato il titolare

Ieri pomeriggio, 28 Maggio, gli agenti della Sezione I (Crocetta, Centro) della Polizia Municipale, in un’azione […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy