03/04/2020

Papà scende nel giardino sotto casa con la figlia e il cane e viene multato – “Assurdo, non pagherò nulla”

CONDIVIDI

L’episodio è avvenuto mercoledì mattina a Torino. Un uomo, residente nel quartiere Borgo Vittoria, è sceso in strada, portando a spasso la figlia piccola e il cane.

Il suo nome dell’uomo è Francesco Martelli: l’uomo ha voluto rendere pubblica la vicenda che considera assurda.
Martelli, mercoledì mattina, scende sotto casa, e si avvicina ai giardini di via Sospello.

Quindi, racconta, si sono avvicinate alcune volanti della polizia che hanno richiamato le persone che in quel momento si trovavano nella zona attorno al giardino, invitandole a presentare i documenti.

“Mia figlia – ha spiegato l’uomo a Repubblica – “ voleva prendere una boccata d’aria. Quel giorno era da me. La bambina sta un po’ con me e un po’ con la mia ex moglie”.
Ma quando arrivano gli agenti “Non volevano sentire ragioni – continua il suo racconto Martelli – “né che ero a spasso con il cane e la bimba, né che mi trovassi sotto casa, a 50 metri da casa, o che fossi entrato dall’altra parte, dove non c’era nessun nastro bianco e rosso che vietava l’ingresso. L’agente mi ha guardato e ha detto: ci hanno chiamato, dobbiamo fare i verbali. Poi faccia ricorso al prefetto. Non la paghi e faccia ricorso”.

E l’uomo, infatti, non firma nulla. “Non l’ho voluto fare, non ho voluto mettere la firma sotto una multa che reputo un abuso. Non solo nei confronti miei, ma di tutti quelli che sono stati multati con me”.

La multa è di 400 euro. “Ma che senso ha – si chiede il padre della bimba – “ Solo perché i vicini chiamano, c’è qualcuno intollerante che non vuol vedere gente a spasso con i cani o con i bambini sotto casa, allora devono arrivare a fare le multe? Non eravamo in giro in auto, non eravamo lontani dall’abitazione, ma sotto casa. E facevamo cose permesse. Avevo la mascherina, eravamo a distanza. Sono entrato in un posto dove non c’era nessun divieto di accesso”.
Secondo la ricostruzione dell’uomo ci sarebbero state, non lontano da lui, anche altre quattro persone, tutte con il cane, ma anche  una coppia di ottantenni che stava buttando l’immondizia., tutti multati.
E tutti probabilmente faranno ricorso. Ma quanto è accaduto mercoledì mattina in zona Borgo Vittoria e chissà in quanti altri posti a Torino e nel Paese fa riflettere sulla mancanza di chiarezza delle ultime norme.

18/09/2021 

Torino – Parcheggia il furgone, poi torna e trova un maghrebino dentro che lo minaccia col coltello: intervento della Polizia

Un uomo, sabato pomeriggio, parcheggia il suo furgone in via Carmagnola per andare a fare la […]

leggi tutto...

18/09/2021 

Torino – 19enne si rifiuta di indossare mascherina sull’autobus: poi insulta operatori Gtt e prende a pugni il mezzo

Martedì pomeriggio, poco prima delle 19, giunge una richiesta di intervento per la presenza di una […]

leggi tutto...

18/09/2021 

Territorio

Torino – Dopo 8 anni riapre il Museo di Scienze Naturali: tutto è pronto per l’inaugurazione

Riaprirà al pubblico il Museo regionale di Scienze Naturali di Torino, chiuso dall’agosto 2013 per interventi […]

leggi tutto...

18/09/2021 

Appuntamenti

Piemonte – Torna la MandriaLonga: 25 chilometri immersi nella natura, tra cultura e storia. Tutte le Info

Piemonte – Torna la MandriaLonga: 25 chilometri immersi nella natura, tra cultura e storia. Dove si […]

leggi tutto...

18/09/2021 

Cronaca

Torino – Brasiliano aggredisce con coltello passanti: disarmato e arrestato

Un gruppo di amici sta trascorrendo la serata all’interno del Parco Dora quando due di loro […]

leggi tutto...

18/09/2021 

Cronaca

Covid in Piemonte: quasi 300 nuovi casi in 24 ore, aumentano i ricoveri. Gli ultimi dati

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 296 nuovi casi di persone risultate positive al […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy