Piatti e posate della mensa si squagliano col caldo e finiscono nello stomaco dei bimbi – Intervengono i Nas

15/01/2019

CONDIVIDI

La ditta fornitrice rischia una denuncia penale

La denuncia è stata presentata dalla mamma di una bambina allarmata dal racconto della figlia. Secondo la ragazzina non era la prima volta che, a mensa, la polenta fumante provocava lo scioglimento di piatti e forchette biodegradabili usati  per servire i pasti in una scuola di Casale Monferrato.
Piatti e forchetta si squagliano letteralmente per il calore, finendo nello stomaco dei bambini.
I carabinieri del Nas sono intervenuti nella scuola e hanno sequestrato quattromila piatti biodegradabili: saranno mandati all’Arpa, l’Agenzia regionale per l’ambiente, per verificare fino a quale a temperatura il materiale di plastica usato nella mensa.
Secondo i primi accertamenti, l’azienda dovrà rispondere della mancanza dei bollini che autorizzano all’uso alimentare del materiale, dal momento che tutto il materiale, dai piatti ai cucchiai, ne era privo.
La ditta fornitrice rischia una multa a da seimila euro oltre ad una denuncia penale.

Leggi anche

07/07/2020

Torino – Ancora segnalazioni di autobus pieni “Ma quale distanziamento? E’ uno schifo”

Nuove segnalazioni a Torino per ciò che riguarda il sovraffollamento sugli autobus. Il problema è più […]

leggi tutto...

07/07/2020

Torino lancia ufficialmente la sua candidatura per le Universiadi “Nel 2007 fu un successo, replichiamolo!”

Nel palazzo sede della Regione in piazza Castello, Comune di Torino, Regione Piemonte, Politecnico, Università di […]

leggi tutto...

07/07/2020

Camion sbanda in tangenziale nord: traffico in tilt nell’ora di punta

Incidente questa mattina, intorno alle 6, in tangenziale nord, all’altezza di Venaria. Un camion che trasportava […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy