Ronaldo è deciso “Voglio la Champions con la Juve. Per vincerla non deve essere ossessione”

22/08/2018

CONDIVIDI

"Alla Juve sono molto felice, è uno dei migliori club del mondo" - ha dichiarato il campione portoghese

E’ stato ottimo l’impatto di Cristiano Ronaldo con il mondo juventino.

Il campione portoghese si sta giocando le carte nel modo migliore, facendosi ben volere dai tifosi, uscendo alla Continassa per firmare autografi e scattare selfie, postando le immagini di tutta la sua  famiglia bardata di bianconero nel giardino della sua villa torinese.

Allegri è soddisfatto della prima prova di Ronaldo a Verona. Ora la grande attesa è per il debutto all’Allianz Stadium di sabato prossimo, ore 18, nell’importante match contro la Lazio.

Il fuoriclasse, intanto, ha parlato a Dazn, sugli obiettivi di stagione, propri e della squadra:

“Voglio vincere la Champions con la Juve e faremo di tutto per conquistarla, ma per riuscire al meglio non deve essere un’ossessione”. Così – ha dichiarato Cristiano Ronaldo.
“Dovremo arrivarci passo dopo passo, quest’anno, l’anno prossimo, fra tre anni. L’importante per questo club è vincere la Serie A, la Coppa Italia e avanzare il più possibile in Champions League”.

Poi un commento sulle sue prime settimane in bianconero:

Sono molto felice, la squadra è forte e la Juve, come sanno tutti, è uno dei migliori club del mondo. Sono sorpreso in positivo, ci alleniamo duramente due volte al giorno. Mi piace come si allenano, la loro mentalità: hanno metodi particolari, sono molto, molto professionali e per questo mi sento bene.  Ci sono cose nella vita – ha aggiunto – “che sembrano dettate dal destino e in questo caso è stato così. Non mi sarei mai aspettato di giocare in questo team, ma certe cose avvengono in maniera naturale. Per me è stata una decisione facile, quanto fatto a Madrid è incredibile, ho vinto tutto, la mia famiglia vive lì, ma fa parte del passato: voglio tentare di scrivere la storia in questo club. Gestire la pressione non è facile – ha concluso il campione portoghese – “Però ci sono volte in cui mi piace giocare sotto pressione, un fattore positivo che fa parte del mio lavoro e devi conviverci: fa parte dell’essere CR7, fa parte del mio Dna, ma so gestirmi”.

Leggi anche

29/03/2020

Il Piemonte vince la ‘battaglia del pennarello’ – Via libera alla vendita di penne e quaderni

Il Piemonte ha vinto quella che è stata ribattezzata la ‘battaglia del pennarello’. Sarà di nuovo […]

leggi tutto...

29/03/2020

Coronavirus – Spuntano studi legali che spingono a far causa ai medici: “Un’enorme delusione”

Il diffondersi di queste importune (a dir poco) pratiche è stato reso noto dal presidente della […]

leggi tutto...
Motociclista morto

29/03/2020

Donna muore sbattendo la testa, ma salva un’altra vita – Il trapianto dei suoi organi salva una persona

Una donna di 67 anni di Chivasso era stata ricoverata in gravi condizioni per una caduta […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy