30/05/2023

Torino – I nuovi bus elettrici per la collina sono troppo ingombranti: “Aprite i cancelli delle ville per evitare gli ingorghi”. Il caso

CONDIVIDI

Torino – I nuovi bus elettrici per la collina sono troppo ingombranti. E gli automobilisti chiedono di aprire i cancelli delle ville per evitare gli ingorghi.

I nuovi bus elettrici della ditta Cavourese, utilizzati lungo le strade collinari di Torino, stanno causando problemi a causa delle loro dimensioni troppo grandi per le strade, troppo strette e tortuose.

I vecchi bus a gasolio sono stati sostituiti dai nuovi bus elettrici su quattro linee torinesi da circa un mese.

Ma i passeggeri si lamentano che i mezzi sono troppo grandi per i percorsi collinari, rendendo i viaggi avventurosi e spesso bloccandosi lungo il percorso. In alcuni casi, i conducenti devono fare manovre laboriose per poter proseguire.

Un incidente si è verificato a Cavoretto, quando un bus della linea 73 ha frenato improvvisamente in curva per evitare una collisione con un altro bus elettrico in direzione opposta. Ciò ha causato un tamponamento e una coda di auto. Questo incidente non è un caso isolato, poiché sono segnalati frequenti ingorghi sulle strade collinari, tanto che gli automobilisti talvolta chiedono di aprire i cancelli delle ville private per superarli.

Anche i consiglieri della Circoscrizione 8 hanno segnalato problemi simili sulle linee 70 e 73, e il coordinatore ai Trasporti ha scritto all’assessorato per affrontare la questione. Non è la prima volta che si verificano problemi con i nuovi bus elettrici, poiché situazioni simili sono state riscontrate fuori Torino, a Pecetto.

Nonostante i nuovi bus siano stati appositamente progettati per le strade collinari strette, con una lunghezza inferiore rispetto ai precedenti modelli, il problema persiste. L’assessora ai Trasporti, Chiara Foglietta, sta valutando possibili soluzioni in collaborazione con il presidente della Circoscrizione 8, Massimiliano Miano. Si sta considerando l’utilizzo di mezzi ancora più piccoli, come quelli della linea 47 che circolano da anni a Cavoretto, per affrontare le strade strette di collina.

Miano, interpellato dalla Stampa sul tema, ha dichiarato: “Chiederemo a Cavourese di utilizzare per quelle strade mezzi ancora più piccoli, come quelli della linea 47 che circolano da anni a Cavoretto”.

 

20/07/2024 

Torino – Vergognosa aggressione: chiude anziana di 83 anni in cantina, le ruba il Bancomat e va a prelevare. Inchiodato dalle immagini

Torino – Vergognosa aggressione: chiude anziana di 83 anni in cantina, le ruba il Bancomat e […]

leggi tutto...

19/07/2024 

Nel Torinese torna la “Sagra della Toma”: l’evento nazionale sul prelibato formaggio – E da Torino si viaggia (gratis) sulla “Corriera della Toma” INFO

Nel Torinese torna la “Sagra della Toma”. E si viaggia (gratis) sulla “Corriera della Toma” La […]

leggi tutto...

19/07/2024 

Cronaca

Torino – Ladro entra in appartamento, poi si lancia dal balcone per sfuggire ai carabinieri: arrestato

Torino – Ladro entra in appartamento, poi si lancia dal balcone per sfuggire ai carabinieri Un […]

leggi tutto...

19/07/2024 

Territorio

MICROSOFT IN DOWN manda il mondo in tilt – Caos per aerei, banche, ospedali e media: cosa sta succedendo

Microsoft in Down manda il mondo in tilt – Caos per aerei, banche, Borsa e media […]

leggi tutto...

19/07/2024 

Territorio

Torino – Evade da Napoli per andare a ballare al Kappa Festival di Parco Dora: arrestato di nuovo

Torino – Evade da Napoli per andare a ballare al Kappa Festival di Parco Dora Un […]

leggi tutto...

19/07/2024 

Sport

Juventus, Rivoluzione tecnica in arrivo – Un colpo per reparto: Galeno, Koopmeiners e Todibo per lo Scudetto

Juve, Rivoluzione tecnica in arrivo – Obiettivi Koopmeiners, Todibo e Galeno per lo Scudetto La Juventus […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy