30/05/2023

Torino – I nuovi bus elettrici per la collina sono troppo ingombranti: “Aprite i cancelli delle ville per evitare gli ingorghi”. Il caso

CONDIVIDI

Torino – I nuovi bus elettrici per la collina sono troppo ingombranti. E gli automobilisti chiedono di aprire i cancelli delle ville per evitare gli ingorghi.

I nuovi bus elettrici della ditta Cavourese, utilizzati lungo le strade collinari di Torino, stanno causando problemi a causa delle loro dimensioni troppo grandi per le strade, troppo strette e tortuose.

I vecchi bus a gasolio sono stati sostituiti dai nuovi bus elettrici su quattro linee torinesi da circa un mese.

Ma i passeggeri si lamentano che i mezzi sono troppo grandi per i percorsi collinari, rendendo i viaggi avventurosi e spesso bloccandosi lungo il percorso. In alcuni casi, i conducenti devono fare manovre laboriose per poter proseguire.

Un incidente si è verificato a Cavoretto, quando un bus della linea 73 ha frenato improvvisamente in curva per evitare una collisione con un altro bus elettrico in direzione opposta. Ciò ha causato un tamponamento e una coda di auto. Questo incidente non è un caso isolato, poiché sono segnalati frequenti ingorghi sulle strade collinari, tanto che gli automobilisti talvolta chiedono di aprire i cancelli delle ville private per superarli.

Anche i consiglieri della Circoscrizione 8 hanno segnalato problemi simili sulle linee 70 e 73, e il coordinatore ai Trasporti ha scritto all’assessorato per affrontare la questione. Non è la prima volta che si verificano problemi con i nuovi bus elettrici, poiché situazioni simili sono state riscontrate fuori Torino, a Pecetto.

Nonostante i nuovi bus siano stati appositamente progettati per le strade collinari strette, con una lunghezza inferiore rispetto ai precedenti modelli, il problema persiste. L’assessora ai Trasporti, Chiara Foglietta, sta valutando possibili soluzioni in collaborazione con il presidente della Circoscrizione 8, Massimiliano Miano. Si sta considerando l’utilizzo di mezzi ancora più piccoli, come quelli della linea 47 che circolano da anni a Cavoretto, per affrontare le strade strette di collina.

Miano, interpellato dalla Stampa sul tema, ha dichiarato: “Chiederemo a Cavourese di utilizzare per quelle strade mezzi ancora più piccoli, come quelli della linea 47 che circolano da anni a Cavoretto”.

 

23/06/2024 

Sport

Magico Sinner, trionfa anche sull’erba – Il Campione ha vinto il torneo di Halle

Magico Sinner, trionfa anche sull’erba – Il Campione azzurro ha vinto il torneo di Halle Jannik […]

leggi tutto...

23/06/2024 

Territorio

Torino – Lettera aperta al nuovo assessore Porcedda: “Ecco i problemi più gravi in Circoscrizione 7: necessario intervenire”

Torino – Lettera aperta al nuovo assessore Porcedda: “Ecco i problemi più gravi in Circoscrizione 7: […]

leggi tutto...

23/06/2024 

Territorio

A Torino arriva Alberto Angela: “Il Museo Egizio è fra le realtà più importanti d’Europa. Grazie al Direttore”

Torino – Alberto Angela in città: “Museo Egizio fra le realtà più importanti d’Europa” Il noto […]

leggi tutto...

23/06/2024 

Territorio

Lavoro, ecco i laureati più richiesti dalle aziende (e che non riescono a trovare). Lo studio

Lavoro, le imprese a caccia dei quasi 800mila laureati – Ecco i più richiesti Le aziende […]

leggi tutto...

22/06/2024 

Cronaca

Torino – Ladri sfondano saracinesca con un’auto, assalto a Mirafiori: residenti allarmati

Torino – Sfondano saracinesca con un’auto, assalto a Mirafiori: residenti allarmati La scorsa notte, la sala […]

leggi tutto...

22/06/2024 

Territorio

Torino – Scene da film all’aeroporto Caselle: la fidanzata lo chiama durante il decollo “Torna da me”. Lui ferma il volo (che arriva con un’ora di ritardo)

Torino – Scene da film all’aeroporto Caselle: la fidanzata lo chiama durante il decollo “Torna da […]

leggi tutto...