14/06/2023

Territorio

Torino – In corso Regina Margherita nasce il nuovo Polo dell’Innovazione: un maxi progetto da 35 milioni di euro

CONDIVIDI

Torino – In corso Regina Margherita nasce il nuovo Polo dell’Innovazione: un maxi progetto da 35 milioni di euro

Grazie a un investimento di 35 milioni di euro, nell’area di Vanchiglia sorgeranno laboratori di ricerca per realizzare reti, impianti e tecnologie del futuro, edifici a elevata efficienza energetica, oltre a spazi verdi e nuove piste ciclabili

La Città di Torino e Italgas hanno presentato il progetto per il nuovo polo dell’innovazione del gruppo che sorgerà nella storica sede della società in corso Regina Margherita. Alla presentazione hanno partecipato il Sindaco di Torino, Stefano Lo Russo, e l’Amministratore Delegato di Italgas, Paolo Gallo.

Nel nuovo campus dedicato alla ricerca e all’innovazione, dove lavoreranno a regime circa 250 persone, si svolgeranno attività relative alle prove dei materiali, della taratura degli strumenti di misura e delle nuove competenze digitali per formare le professionalità del futuro nel proprio ambito. Il centro svilupperà studi e ricerche su metano, biometano e idrogeno verde, contribuendo attivamente al processo di decarbonizzazione e di transizione verso un futuro più sostenibile. Inoltre, il polo di corso Regina Margherita, attraverso l’avvio di partnership e collaborazioni, dialogherà con le più importanti istituzioni accademiche e gli atenei in Italia e all’estero. Infine, il campus Italgas ospiterà il Cyber Range del gruppo, all’interno del quale saranno sviluppate e testate le caratteristiche di sicurezza informatica e resilienza degli apparati e dei sistemi digitali di nuova generazione.

Il progetto comporterà la riqualificazione complessiva dell’area che si estende per circa 44mila metri quadrati, attraverso la ristrutturazione conservativa degli edifici preesistenti e l’ammodernamento delle aree esterne, la realizzazione di un nuovo building che ospiterà un Hub per la ricerca e l’innovazione e la creazione di oltre 9mila metri quadrati di nuovi spazi verdi e percorsi pedonali e ciclabili all’interno del sito.

Il cronoprogramma dei lavori prevede due distinte fasi realizzative: entro il 2025 verranno riqualificati tutti gli edifici esistenti e le aree esterne, mentre nel 2026 sarà completato il nuovo Hub e valorizzati i due gasometri, strutture di archeologia industriale dal grande valore storico e identificativo per la città.

Parallelamente Italgas effettuerà interventi migliorativi delle aree pubbliche limitrofe alla sede, in particolare in Corso Farini, con una nuova viabilità ciclabile e pedonale, estensione degli spazi verdi con aree gioco per i più piccoli e riqualificazione di parcheggi e aiuole.

“Si tratta di un investimento davvero importante – ha commentato il Sindaco Stefano Lo Russo – che porterà a Torino ricerca e innovazione, occupazione e contribuirà alla rigenerazione di un quartiere, rendendolo più verde, vivibile e attrattivo. Le prime forniture elettriche a Torino nacquero proprio nella prima metà dell’Ottocento da una collaborazione tra Italgas e l’amministrazione comunale. Siamo molto soddisfatti che il rapporto tra l’azienda e la città dove è nata prosegua ancora oggi, con ricadute positive per il territorio e per i cittadini”.

“Dopo l’importante intervento di ristrutturazione e valorizzazione architettonica degli edifici e dell’area di Largo Regio Parco, continuiamo a investire in innovazione a Torino – ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Italgas, Paolo Gallo –. Per l’area di Corso Regina Margherita inizia una nuova fase: siamo orgogliosi di poter realizzare un progetto che proietta ulteriormente la città nel futuro energetico del Paese e allo stesso tempo contribuisce al rilancio di un’area tanto importante per il tessuto urbano. Qui sorgerà un polo dedicato all’innovazione e all’eccellenza, senza dimenticare la storia di Italgas e della città, che sarà visibile nella valorizzazione di due gasometri che svettano dall’area e che, negli anni, sono diventati elementi caratteristici del paesaggio urbano”.

L’intervento conferma il forte legame della società con la città che le ha dato i natali nel 1837 e si inserisce nel solco degli investimenti che Italgas ha pianificato in città e nell’area metropolitana per un complessivo di 530 milioni di euro nel prossimo decennio.

 

23/06/2024 

Sport

Magico Sinner, trionfa anche sull’erba – Il Campione ha vinto il torneo di Halle

Magico Sinner, trionfa anche sull’erba – Il Campione azzurro ha vinto il torneo di Halle Jannik […]

leggi tutto...

23/06/2024 

Territorio

Torino – Lettera aperta al nuovo assessore Porcedda: “Ecco i problemi più gravi in Circoscrizione 7: necessario intervenire”

Torino – Lettera aperta al nuovo assessore Porcedda: “Ecco i problemi più gravi in Circoscrizione 7: […]

leggi tutto...

23/06/2024 

Territorio

A Torino arriva Alberto Angela: “Il Museo Egizio è fra le realtà più importanti d’Europa. Grazie al Direttore”

Torino – Alberto Angela in città: “Museo Egizio fra le realtà più importanti d’Europa” Il noto […]

leggi tutto...

23/06/2024 

Territorio

Lavoro, ecco i laureati più richiesti dalle aziende (e che non riescono a trovare). Lo studio

Lavoro, le imprese a caccia dei quasi 800mila laureati – Ecco i più richiesti Le aziende […]

leggi tutto...

22/06/2024 

Cronaca

Torino – Ladri sfondano saracinesca con un’auto, assalto a Mirafiori: residenti allarmati

Torino – Sfondano saracinesca con un’auto, assalto a Mirafiori: residenti allarmati La scorsa notte, la sala […]

leggi tutto...

22/06/2024 

Territorio

Torino – Scene da film all’aeroporto Caselle: la fidanzata lo chiama durante il decollo “Torna da me”. Lui ferma il volo (che arriva con un’ora di ritardo)

Torino – Scene da film all’aeroporto Caselle: la fidanzata lo chiama durante il decollo “Torna da […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy