08/04/2024

Politica

Torino – Inchiesta sul Pd e i favori politici: casse di champagne e altro. Le indagini

CONDIVIDI

Torino – Inchiesta sul Pd e i favori politici: casse di champagne e altro. Le indagini

L’inchiesta sui favori nella politica piemontese ha le prime conseguenze: Raffaele Gallo, capogruppo del Partito Democratico al consiglio regionale, annuncia le dimissioni e il ritiro della sua candidatura per le elezioni di giugno.

Gallo si dichiara estraneo all’indagine Echidna, ma la rete di favori legata a suo padre, Salvatore Gallo, coinvolto nell’inchiesta, ha influenzato la sua decisione.

Raffaele si dimette anche da Presidente del Gruppo consiliare, affermando di voler proteggere la sua famiglia e rispettare il partito. Il ruolo del padre è centrale nell’indagine: sebbene non sia indagato, il suo nome ricorre spesso nel dossier.

Una parte dell’inchiesta riguarda l’infiltrazione della ‘ndrangheta nei cantieri autostradali gestiti da società in cui Salvatore Gallo è stato amministratore. Un manager, coinvolto nell’indagine, avrebbe ottenuto favori tramite Gallo per sbloccare autorizzazioni di un centro medico a Leinì. La Dda sostiene che sei casse di champagne siano state ricevute come compenso.

Il ruolo del padre è spiegato da Rainews24: “Lui non è indagato, ma il suo nome compare spesso nelle oltre 1400 pagine dell’ordinanza che ha portato all’arresto di 9 persone e all’iscrizione nel registro degli indagati di un’altra ventina. Un filone riguarda l’infiltrazione della ‘ndrangheta nei cantieri autostradali gestiti e assegnati da società, come Sitaf, dove Salvatore Gallo è stato a lungo amministratore. Lui nella parte dove sono contenute le accuse di associazione mafiosa non è coinvolto, ma uno dei manager è ai domiciliari per concorso esterno: avrebbe fatto avere lavori alle ditte dei Pasqua, accusati di essere i referenti della “locale” di Brandizzo. Ed è lo stesso manager,  piazzato poi nell’organismo regionale per la legalità da cui ora sarà rimosso, ad adoperarsi tramite Gallo per sbloccare le autorizzazioni di un centro medico a Leinì. Lo fa in pieno Covid, chiedendo a Salvatore e Raffaele di visitare la struttura. Dopo l’incontro e una serie di chiamate, i carabinieri del ros individuano quelle del padre, l’Asl To4 dà il via libera. E, sostiene la Dda, come compenso arrivano sei casse di Champagne da ritirare in un negozio di Torino”.

 

17/07/2024 

Territorio

Paura nel Torinese – Donna cade in un’apertura “a bocca di lupo”. Salvata dai pompieri

Paura nel Torinese – Donna cade in un’apertura “a bocca di lupo” Paura nella giornata di  […]

leggi tutto...

17/07/2024 

Territorio

Torino – Restyling di via Sacchi grazie all’arte. Muri riqualificati con disegni e pannelli: il progetto

Torino – Restyling di via Sacchi grazie all’arte. Muri riqualificati con disegni e pannelli Inaugurato in […]

leggi tutto...

17/07/2024 

Territorio

A Torino ci sono 2 nuove vie pedonali: “Successo per la sperimentazione: più sicurezza, più spazi e meno inquinamento”. Ecco dove

A Torino ci sono 2 nuove vie pedonali: “Successo per la sperimentazione: più sicurezza, più spazi […]

leggi tutto...

17/07/2024 

Sport

Plusvalenze Juve, chiesto il rinvio a giudizio per Andrea Agnelli, Nedved e altri ex dirigenti. Altra penalizzazione in arrivo?

Plusvalenze Juve, chiesto il rinvio a giudizio per Andrea Agnelli e gli ex dirigenti L’inchiesta Prisma […]

leggi tutto...

17/07/2024 

Politica

“No al sequestro delle liquidazioni dei dipendenti pubblici (TFS-TFR)!” – Sindacati contro il Governo lanciano la petizione

“No al sequestro delle liquidazioni dei dipendenti pubblici (TFS-TFR)!” – Sindacati contro il Governo CGIL, UIL, […]

leggi tutto...

17/07/2024 

Cronaca

Vergogna a Torino – Furti a raffica nelle scuole materne, prese di mira dai ladri. Comune “costretto” a installare gli antifurti

Vergogna a Torino – Furti a raffica nelle scuole materne, prese di mira dai ladri. Negli […]

leggi tutto...