Bomba carta durante il derby della Mole – Il Pg: “4 anni di carcere al tifoso”

CONDIVIDI

E’ cominciato il processo d’appello a Giorgio Saurgnani, il tifoso della Juventus di 31 anni, promotore finanziario, sotto accusa per l’esplosione della bomba carta allo stadio Olimpico, il giorno 26 aprile 2015, durante la partita fra granata e bianconeri..

Quattro anni di reclusione per il tifoso sono stati chiesti dal pg Sabrina Noice.

Il 7 febbraio dello scorso anno erano stati inflitti all’uomo due anni e otto mesi, contro la richiesta del pm Andrea Padalino di sette anni e mezzo.
Positivo il commento dell’avvocato difensore di Saurgnani, che ha avuto parole di elogio nei confronti del giudice Angelo Barbieri che, a suo dire: “Ha riportato l’episodio alla giusta dimensione”.

In quel 26 aprile l’esplosione della bomba carta fece numerosi danni, causando il ferimento di 11 persone.

La sentenza verrà pronunciata nei prossimi giorni.

Leggi anche

07/12/2018

Orge per curare le donne – In carcere l’anziano ‘santone’ di Torino

E’stato condannato dalla quarta sezione penale del tribunale di Torino a dieci anni e undici mesi […]

leggi tutto...

07/12/2018

Addio Gigi Radice, fra gli allenatori più importanti della storia del Torino

E’scomparso all’età di 83 anni dopo una lunga malattia Gigi Radice, uno degli allenatori più importanti […]

leggi tutto...

07/12/2018

M5S su corteo No Tav: “Domani scenderemo in piazza con 50.000 amici”

“La nostra partecipazione è un gesto di trasparenza e onestà verso la cittadinanza, con cui sottolineiamo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy