Controlli capillari a Torino Porta Nuova – 160 identificati, un nomade denunciato

11/08/2018

CONDIVIDI

Controlli di 12 pattuglie con l'importante supporto delle unità cinofile e l’impiego di tecnologie all’avanguardia

Si è svolta il 9 agosto una giornata di controlli straordinari nelle 10 principali stazioni italiani. Le operazioni, chiamate “Summer clean station”, sono stati compiuti a: Torino Porta Nuova, Milano Centrale, Genova P. Principe, Venezia Mestre, Bologna Centrale, Firenze S.M.N., Roma Termini, Napoli Centrale, Bari Centrale, Palermo Centrale.

A Torino i controlli hanno impiegato il personale della Questura e della Polizia Ferroviaria, con il supporto delle unità cinofile e l’impiego di tecnologie all’avanguardia, in particolare smartphone di ultima generazione con lettura ottica dei documenti, e metal detector per le verifiche sui bagagli.

Coinvolti anche gli enti locali nell’action day finalizzata al contrasto di ogni forma di illegalità ed attività abusiva nelle stazioni e dintorni.

Complessivamente, comunica la questura, a Torino Porta Nuova la Polizia di Stato ha impegnato 50 operatori, con personale dei Commissariati Centro e Barriera Nizza, del Compartimento Polfer, personale articolato in 12 pattuglie sia in uniforme che di polizia giudiziaria in abiti civili, nonché contingenti del Reparto Mobile.
I controlli si sono inoltre estesi alle zone prospicienti, con particolare attenzione per via Nizza, via Sacchi, piazza Carlo Felice e i portici circostanti portici.

Il controllo è stato capillare ma non invasivo, e ha portato all’identificazione di 158 persone, di cui stranieri 51 extracomunitari e 10 comunitari, un allontanamento in base alla recente normativa sul “daspo urbano”. Un cittadino della Bosnia Erzegovina del campo nomadi di Strada Aeroporto è stato denunciato perché non ottemperante al recente ordine del Questore di lasciare il Territorio Nazionale. Un cittadino nigeriano è stato accompagnato negli Uffici Polfer per essere identificato.

Leggi anche

20/01/2019

Il suo cuore smette di battere- Salvato in emergenza al Pronto Soccorso del Mauriziano

E’ stato salvato dai medici direttamente in una saletta del pronto soccorso dell’ospedale Mauriziano, a Torino, […]

leggi tutto...

20/01/2019

Omicidio all’Ex Moi – “Troveremo l’assassino, nessun crimine fermerà lo sgombero”

L’assassinio di Andrew Yamine, nigeriano di 33 anni colpito all’interno delle palazzine ex Moi con un […]

leggi tutto...

20/01/2019

Carabiniere investito da un pusher in bicicletta – Inseguito e arrestato

In sella alla propria bicicletta si spostava agevolmente e incontrava i clienti per spacciare droga. Un […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy