Duro attacco del Movimento 5 Stelle a Chiamparino “Referendum per il Tav? Una proposta disperata”

31/10/2018

CONDIVIDI

"Dopo 20 anni di imposizioni e di militarizzazione del territorio ora riscopre il coinvolgimento popolare" - è l'affondo dei 5 Stelle

“Sono pronto a chiedere un referendum per salvare la Tav” – è questa l’idea del presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino per sostenere l’opera che da anni scatena numerose polemiche e scontri politici.
Una proposta che trova la dura replica del Movimento 5 Stelle. Il gruppo pentastellato in Consiglio regionale ha manifestato il suo totale disaccordo:

“Chiamparino solo ora si sveglia e lancia una consultazione popolare per il TAV. Una proposta disperata da parte di un esponente di un partito che, da anni a questa parte, ha perso ogni elezione ed ogni contatto con il paese reale.

Strano concetto di democrazia quello di Chiamparino, a corrente alternata – aggiungono gli esponenti in Regione del Movimento 5 Stelle in una nota – “Dopo 20 anni di imposizioni, di militarizzazione del territorio e di scelte prese in solitudine da una certa politica senza ascoltare cittadini e comunità locali ora riscopre il coinvolgimento popolare. E’ la solita boutade strumentale che arriva fuori tempo massimo e, guarda caso, solo quando la sua parte politica non governa più il Paese.

Oggi, finalmente, dopo decenni in cui certi dogmi sono stati spacciati per verità, il Governo ha avviato uno studio per analizzare in modo scientifico l’utilità di questa grande opera. E’ proprio questo che fa paura alla lobby del TAV.

Siamo convinti – concludono – “che gli industriali che ieri hanno protestato sotto il Comune di Torino, dopo la presentazione dell’analisi costi/benefici, inizieranno a comprendere che i loro interessi e le loro esigenze non coincidono necessariamente con un buco in una montagna, come è stato fatto loro credere da una certa politica.

Leggi anche

20/01/2019

Il suo cuore smette di battere- Salvato in emergenza al Pronto Soccorso del Mauriziano

E’ stato salvato dai medici direttamente in una saletta del pronto soccorso dell’ospedale Mauriziano, a Torino, […]

leggi tutto...

20/01/2019

Omicidio all’Ex Moi – “Troveremo l’assassino, nessun crimine fermerà lo sgombero”

L’assassinio di Andrew Yamine, nigeriano di 33 anni colpito all’interno delle palazzine ex Moi con un […]

leggi tutto...

20/01/2019

Carabiniere investito da un pusher in bicicletta – Inseguito e arrestato

In sella alla propria bicicletta si spostava agevolmente e incontrava i clienti per spacciare droga. Un […]

leggi tutto...