Il ‘regalo’ di Natale di Marchisio a Nonna Marisa, la donna paralizzata nella tragedia di piazza San Carlo

26/12/2018

CONDIVIDI

L'Associazione Onlus ha l'obiettivo di aiutare persone che soffrono di disabilità motoria

“Marisa e la sua storia mi hanno regalato la miglior definizione di generosità che potessi aspettarmi”, con queste parole, scritte sulla propria pagina facebook l’ex centrocampista della Juventus e della Nazionale, il ‘principino’ Claudio Marchisio ha presentato il suo sostegno all’associazione Onlus “I Sogni di Nonna Marisa”, di cui ha indossato il braccialetto.

Marisa Amato è la donna travolta dalla fola in fuga nella tragica notte di piazza San Carlo e che a causa dell’incidente è rimasta paralizzata.
In seguito, con la famiglia, la donna ha creato una Onlus:

«Durante le feste si sente parlare spesso di generosità – ha scritto Marchisio il giorno di Natale – “A volte mi chiedo cosa significhi davvero essere generosi. Era il 3 giugno 2017, c’era la finale di Champions League tra Juventus e Real Madrid anche se il calcio questa volta non c’entra. Marisa insieme al marito stava passeggiando nei pressi di piazza San Carlo, quando all’improvviso una folla in preda al panico, in fuga dalla piazza, li ha investiti».

«A causa dei traumi subiti oggi Marisa è paralizzata – continua l’ex giocatore bianconero – Credo che da un gioco del destino così crudele possano nascere sentimenti di rabbia, sfiducia e frustrazione, invece Marisa non solo non si è arresa ma ha deciso di fondare I Sogni di Nonna Marisa Onlus con l’obiettivo di aiutare persone che soffrono di disabilità motoria. In questo Natale – ha concluso – Marisa e la sua storia mi hanno regalato la miglior definizione di generosità che potessi aspettarmi”.

Leggi anche

26/06/2019

L’Arcivescovo Nosiglia ribatte a Salvini “Prendiamo i migranti e li portiamo a Torino”

L’Arcivescovo di Torno Cesare Nosiglia ha risposto a Matteo Salvini, dopo che il Minsitro dell’Interno, intervenuto […]

leggi tutto...

26/06/2019

Salone del Libro, chiesto il processo per 26. Fra loro anche Piero Fassino

Il rinvio a giudizio di 26 persone è stato chiesto dalla procura di Torino a seguito […]

leggi tutto...

26/06/2019

“Il mio ex fidanzato è uno jihadista” – Ma era falso, studentessa denunciata

E’ stata denunciata dalla Digos per calunnia, furto e danneggiamento aggravato. Una ragazza i 25 anni, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy