La rivelazione – ’Ndrangheta voleva uccidere il pm che indaga su cosche a Torino e Piemonte

08/05/2019

CONDIVIDI

I verbali dell'interrogatorio sono stati resi pubblici

La rivelazione è emersa dai verbali del collaboratore di giustizia Andrea Mantella, interrogato a Torino.  Grazie anche al contributo delle dichiarazioni del pentito sono state sgominate cosche di Vibo Valentia, alcune delle quali erano saldamente radicate anche nella nostra regione.
Nel corso dell’interrogatorio all’uomo che ha portato nei suoi sviluppi ad una trentina di arresti nella cintura sud del capoluogo piemontese, Mantella ha raccontato che uno dei presunti boss della ‘ndrangheta più influenti del Piemonte, attualmente imputato nel processo che segue l’operazione ‘Minotauro’,  D’Onofrio da Moncalieri, voleva uccidere un pm.
“Mi disse in carcere – si legge nel verbale reso pubblico dal Corriere della Calabria – “che aveva dell’astio nei confronti della magistratura torinese. Diceva che la Dda di Reggio e di Torino gli avevano fatto delle tragedie, che lo stavano rovinando e che bisognava prendere provvedimenti. Mi ha detto che c’era un procuratore che gli stava alle calcagna: non mi ricordo il nome di costui, ma mi disse che questo magistrato avrebbe dovuto fare la fine di quell’altro magistrato di Torino che era stato ucciso (Bruno Caccia ndr)».

Il pm di cui si parla nel verbale è con ogni probabilità Roberto Sparagna, magistrato sotto scorta per le accuse contestate alle cosche calabresi e per l’inchiesta legata al Fai, Federazione Anarchica Informale.

D’Onofrio, dal canto suo, ha sempre dichiarato la sua totale estraneità alla ‘ndrangheta: “Non esiste nulla di più lontano da me della cultura mafiosa. Sono tutte macchinazioni” – ha dichiarato più volte.

Leggi anche

21/07/2019

Incidente ‘spettacolare’ in corso Moncalieri – Auto travolge vetture parcheggiate, le foto

Questa notte, domenica 21 luglio alle ore 3.30 circa, a Torino, si è verificato uno spettacolare […]

leggi tutto...

21/07/2019

Cto – Importante intervento di sole donne: reimpiantata mano ad un paziente

L’intervento, al Cto di Torino, è durato nove ore. all’interno dell’importante struttura ospedaliera della città un’ […]

leggi tutto...

21/07/2019

50 anni dell’uomo sulla luna – Sulla Mole l’omaggio all’impresa

L’astronauta Neil Amstrong che passeggia sul suolo lunare, l’anno in cui ciò è avvenuto, il 1969, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy