NOTRE DAME – Indagini su disastro colposo. E l’Isis festeggia “A fuoco il cuore dei crociati”

16/04/2019

CONDIVIDI

Tutti gli addetti ai lavori verranno interrogati nelle prossime ore dai magistrati

Il devastante incendio che ha colpito la cattedrale di Notre Dame a Parigi, simbolo della civiltà europea e monumento storico più visitato del continente, è stato domato nella notte.

Le operazioni hanno richiesto l’intervento di ben 500 vigili del fuoco, uno è rimasto gravemente ferito. Le fiamme sono partite da un’impalcatura che cingeva la cattedrale per lavori di conservazione e ha provocato la fuoriuscita: le fiamme hanno avvolto il tetto e la guglia facendoli crollare ieri sera, poco prima delle 20.
Dopo ore di durissimo lavoro, con pompe e autogru, l’incendio è stato domato dai pompieri:

“I due campanili sono stati salvati e stiamo raffreddando la struttura facendo molta attenzione all’interno” – ha spiegato il comandante generale dei vigili del fuoco di Parigi, Jean-Claude Gallet.

Non ci sono fortunatamente feriti fra fedeli e turisti. Ma è grave uno dei vigili del fuoco intervenuti per domare il devastate incendio. La Procura di Parigi ha annunciato l’apertura di un’indagine: è escluso il movente criminale, l’atto vandalico o quello terroristico. Gli inquirenti stanno seguendo la pista dell’incendio accidentale nato dal progetto di ristrutturazione sul tetto della cattedrale. Già ascoltati dai magistrati gli operai che lavoravano all’appalto. Le indagini, condotte dalla Polizia giudiziaria, si preannunciano di lunga durata.
Al cantiere per i lavori di lavori di conservazione della cattedrale partecipano oltre una decina di aziende, sotto la responsabilità della sovrintendenza architettonica dei monumenti storici e dello Stato, che è proprietario della cattedrale. Tutti gli addetti verranno interrogati nelle prossime ore per accertare se sia stato un errore umano ad aver scaturito il disastro.

Così ha parlato Macron, nel corso di una notte tremenda per la Francia e l’Europa: “Abbiamo evitato il peggio grazie al coraggio dei pompieri, abbiamo salvato la struttura, la facciata. La ricostruiremo, tutti insieme. è quello che i francesi si aspettano, che la nostra storia merita”.

Incalcolabile il danno culturale e artistico: distrutta la guglia e il tetto della cattedrale, il rosone settentrionale di Notre Dame, dedicata all’Antico Testamento sembra aver tenuto.
E’ stata esclusa la pista terroristica, ma nella notte è arrivato anche in messaggio dei sostenitori dell’Isis che celebrano l’evento,, lo riporta il sito di Intelligenze Site:

“E’ stato un colpo al cuore dei crociati”, così l’Isis ha festeggiato l’incendio che ha devastato la cattedrale di Notre Dame.

Leggi anche

22/04/2019

Borgo Aurora sotto assedio, un’emergenza senza precedenti – Alessi e Marrone (FdI)”Adesso basta e ora di intervenire!”

Nel  giorno di Pasqua due avvenimenti inaccettabili, entrambi a pochi passi nel centro del Quartiere Aurora. […]

leggi tutto...
Motociclista morto

23/04/2019

Colpisce con pugno una donna in strada, le sfascia il naso e la rapina – Romeno arrestato a Torino

Agenti del Reparto Minoranze Etniche della Polizia Municipale Torino sono intervenuti ieri in via Ternengo, all’incrocio […]

leggi tutto...

23/04/2019

Con un Opel Corsa rubata va a sbattere contro auto in sosta in centro a Torino

Agenti del I Comando Centro/Crocetta della Polizia Municipale Torino, inviati  in corso Marconi nei pressi del […]

leggi tutto...