Reclutava giovanissimi lavoratori in nero – Maxi multa a imprenditrice rumena a Torino

CONDIVIDI

I controlli della Guardia di Finanza effettuati in un autolavaggio di corso Giulio Cesare, a Torino, hanno portato alla luce diverse e gravi irregolarità:  presenti 9 persone, tutte giovanissime, che lavoravano tutte “in nero”, esposte a rischi di sicurezza e prive di garanzie assistenziali

I giovani erano stati reclutati in gran parte in rete, attraverso i social network. Oltre a queste irregolarità, i finanzieri hanno riscontrato anche anche anomalie contabili ed amministrative, che saranno accertate con ulteriori indagini.

La titolare, una donna di 25 anni di origine rumena rischia ora la sospensione dell’attività e ha ricevuto una maxi multa di 15.000 euro.

Dopo l’intervento della finanza la donna ha provveduto alla regolarizzazione dei dipendenti, che saranno regolarmente assunti e potranno contare, finalmente, su un’adeguata copertura assicurativa.

Leggi anche

18/01/2019

Torino – Concerto gratuito della grande Ute Lemper per il Giorno della Memoria “Mio dovere onorare il popolo ebreo”

“Come tedesca, nata dopo la Guerra, sposata ad un uomo ebreo, a New York da 20 […]

leggi tutto...

18/01/2019

Furgone rubato ritrovato dalla Polizia con oltre 50 pannelli fotovoltaici a bordo

Il furgone era abbandonato lungo la tangenziale. Il personale della Polizia Stradale in servizio di vigilanza […]

leggi tutto...

18/01/2019

Nuove infrastrutture, meno auto in strada – Tutte le proposte in Regione: “Finalmente misure strutturali contro lo smog”

“Finalmente dopo 19 anni la Regione torna a parlare di azioni strutturali sul miglioramento qualità dell’aria” […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy