Reclutava giovanissimi lavoratori in nero – Maxi multa a imprenditrice rumena a Torino

CONDIVIDI

I controlli della Guardia di Finanza effettuati in un autolavaggio di corso Giulio Cesare, a Torino, hanno portato alla luce diverse e gravi irregolarità:  presenti 9 persone, tutte giovanissime, che lavoravano tutte “in nero”, esposte a rischi di sicurezza e prive di garanzie assistenziali

I giovani erano stati reclutati in gran parte in rete, attraverso i social network. Oltre a queste irregolarità, i finanzieri hanno riscontrato anche anche anomalie contabili ed amministrative, che saranno accertate con ulteriori indagini.

La titolare, una donna di 25 anni di origine rumena rischia ora la sospensione dell’attività e ha ricevuto una maxi multa di 15.000 euro.

Dopo l’intervento della finanza la donna ha provveduto alla regolarizzazione dei dipendenti, che saranno regolarmente assunti e potranno contare, finalmente, su un’adeguata copertura assicurativa.

Leggi anche

14/11/2018

La crisi Pernigotti e la morte del Made in Italy – “La Regione valuta l’acquisto del marchio”

Anche la Regione Piemonte è in campo nella battaglia per salvare la Pernigotti di Novi Ligure: […]

leggi tutto...

14/11/2018

Geometra ucciso a colpi di arma da fuoco dal Novantenne – La raccolta fondi per la famiglia continua

Il tragico episodio è avvenuto la mattina di venerdì 9 novembre 2018, quando Marco Massano, geometra […]

leggi tutto...

14/11/2018

Tav, M5S all’attacco – “Pd e Forza Italia uniti, dicano come prenderanno i soldi dei piemontesi”

Dopo la proposta del consiglio regionale del Piemonte che, nel caso in cui il Governo volesse […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy