Salvini dopo le fiamme a Torino “Schifoso bruciare manichini in piazza. Imparate la democrazia”

CONDIVIDI

Sono stati bruciati da alcuni studenti in pieno centro a Torino due manichini raffiguranti i vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

Il gesto è avvenuto nel corso del corteo studentesco odierno nel capoluogo piemontese, mentre venivano scanditi slogan contro il governo.

Foto di Salvini e Di Maio sono state attaccate da alcuni studenti ai lampioni della centralissima piazza Castello, con il volto imbrattato di vernice rossa. Quindi sono state date alle fiamme.

Un gesto eclatante che ha suscitato la reazione del leader della Lega e Ministro dell’Interno Salvini che ha invitato i responabili a seguire molte ore di educazione civica.

Questi ‘democratici’ studenti, coccolati dai centri sociali e da qualche professore,avrebbero bisogno di molte ore di educazione civica –ha commentato Salvini sul suo profilo twitter

“Forse capirebbero che BRUCIARE in piazza il manichino di Salvini, e di chiunque altro, o appenderne ai lampioni le immagini è una cosa schifosa“.

Leggi anche

18/06/2019

Metro- In settimana sciopero di 24 ore

Sciopero aziendale di 24 ore della metropolitana, proclamato dalla Rsu Movimento Metropolitana, su tematiche aziendali. Nel […]

leggi tutto...

18/06/2019

Contro il disastro ‘acustico’ della Movida – Ecco il piano del Comune di Torino nei quartieri

Ridurre il rumore in città attraverso un’azione di medio e lungo termine al fine di limitare […]

leggi tutto...

18/06/2019

Tassista abusivo inseguito per le vie di Barriera – Aveva anche un kg di marijuana a bordo

3 arresti e 1400 grammi di marijuana sequestrata. Questo il bilancio di un’attività di controllo del […]

leggi tutto...