Salvini dopo le fiamme a Torino “Schifoso bruciare manichini in piazza. Imparate la democrazia”

CONDIVIDI

Sono stati bruciati da alcuni studenti in pieno centro a Torino due manichini raffiguranti i vicepremier Matteo Salvini e Luigi Di Maio.

Il gesto è avvenuto nel corso del corteo studentesco odierno nel capoluogo piemontese, mentre venivano scanditi slogan contro il governo.

Foto di Salvini e Di Maio sono state attaccate da alcuni studenti ai lampioni della centralissima piazza Castello, con il volto imbrattato di vernice rossa. Quindi sono state date alle fiamme.

Un gesto eclatante che ha suscitato la reazione del leader della Lega e Ministro dell’Interno Salvini che ha invitato i responabili a seguire molte ore di educazione civica.

Questi ‘democratici’ studenti, coccolati dai centri sociali e da qualche professore,avrebbero bisogno di molte ore di educazione civica –ha commentato Salvini sul suo profilo twitter

“Forse capirebbero che BRUCIARE in piazza il manichino di Salvini, e di chiunque altro, o appenderne ai lampioni le immagini è una cosa schifosa“.

Leggi anche

17/02/2019

Completamente ubriaco invade un cantiere e prende a testate un agente della Municipale -Arrestato nigeriano

Nel tardo pomeriggio di ieri, venerdì 15 febbraio, nei pressi del cantiere di corso Grosseto, gli […]

leggi tutto...

17/02/2019

“Vogliamo rafforzare il 118 – Lega e M5S lo impediscono”

L’accusa arriva dal presidente del Gruppo Pd in Consiglio regionale Domenico Ravetti che sul tema ‘118’ […]

leggi tutto...

17/02/2019

Immigrazione clandestina, spaccio di droga -Arrestata cellula somala dalla Polizia di Torino

La Polizia di Stato di Torino ha dato esecuzione all’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei […]

leggi tutto...