A Torino non c’è traccia di pioggia da due mesi – Non accadeva da 140 anni

13/02/2020

CONDIVIDI

Se la situazione non si sblocca potrebbe essere un vero disastro per l'agricoltura

I dati allarmanti arrivano a circa metà di un mese che ha visto temperature decisamente oltre la media ed un clima secco.

Ma anche a gennaio 2020 la pioggia non ha toccato Torino e per risalire alle ultime precipitazioni sul territorio bisogna andare indietro allo scorso anno, al 20 dicembre 2019. Poi gli ombrelli sono stati riposti a Torino e provincia e a pagare di questo fatto sono in particolar modo le zone agricole.
Un dato epocale: i 55 giorni di assenza di piogge è infatti il tempo più lungo registrato per quanto riguarda il bimestre gennaio-febbraio dal 1878. Sono trascorsi dunque 142 anni.

E mentre la Coldiretti lancia l’allarme aggiungendo che se la situazione non si sblocca potrebbe essere un vero disastro per l’agricoltura, a fine mese, fortunatamente, dovrebbero tornare giorni di precipitazioni in città. Altrimenti saranno battuti nuovi record a Torino, ma la notizia non sarebbero affatto positiva.

Leggi anche

27/03/2020

Il Piemonte lancia il grido d’allarme “Saturazione ad un passo, Roma ci invii i ventilatori”

E’ un grido di allarme quello lanciato nella giornata di oggi dal prsidente della Regione Piemonte […]

leggi tutto...

27/03/2020

Cassa integrazione in deroga, via libera all’Accordo Quadro – Per il Piemonte 82 milioni di euro

L’assessore regionale al Lavoro, Elena Chiorino, insieme ai rappresentante delle parti datoriali e delle organizzazioni sindacali, […]

leggi tutto...

27/03/2020

Piemonte, potenziati i tamponi: sono 20 i laboratori “Ne faremo 4mila al giorno”

Il presidente Alberto Cirio ha comunicato che è stata potenziata in regione Piemonte la rete dei […]

leggi tutto...