20/05/2021

Economia

Dalla Nasa a Torino – Sbarca ‘Electra Vehicle’: svilupperà nella città della Mole una supercar elettrica, investimenti per oltre 3 milioni di euro

CONDIVIDI

Anche Torino, dopo Reggio Emilia,  ospiterà  nuove attività produttive legate al mondo della mobilità grazie alla startup statunitense Electra Vehicles che programma di investire 3,6 milioni di dollari per sviluppare nella città della Mole una supercar elettrica, contando sul sostegno di istituzioni e realtà finanziarie torinesi.

 

L’assunto su cui Electra Vehicles sta sviluppando i l proprio business è oggettivo: nei prossimi 5-10 anni l’asset principale per le aziende dell’automotive, il cuore di ogni auto del futuro, non sarà più il motore, ma la batt eria.
Da qui nasce l’intuizione del “brain for batteries” , la mente intelligente per le batterie: partendo dai progetti NASA sui “Venus Rov er”, dedicati all’esplorazione “via road” di Venere, Electra ha sviluppato un soft ware avanzato di controllo delle batterie, per qualsiasi chimica e formato, basato s ull’intelligenza artificiale (IA) che ne aumenta la durata, la vita utile, e la sicurezza .

Electra, che ha sede a Boston  propone soluzioni software volte a migliorare i sistemi energetici e sviluppare un pacco batterie “ intelligente”, come il sistema di controllo EVE-Ai 360° AdaptiveControls,un algoritmo proprietario e rivoluzionario che offre soluzioni ottimali per rispondere alla ri chiesta di alte performance, di
prestazioni affidabili e per un ambiente migliore e sempre più sostenibile nel tempo.

Grazie ad EVE-Ai, quello che sino ad oggi era considerato un mero accumulatore di energia si trasforma in un organismo “pensante”, co n un miglioramento sensazionale delle performance tra cui l’estensione della percorrenza in km di circa il 28% per singola carica, la riduzione del 30% del tempo di ricarica, l’allungamento della vita utile delle batterie. Da considerare anche la comunicazione diretta con i sistemi ADAS (Advanced Driver-Assistance Systems), onnipres enti in tutti i veicoli, e ideali per i veicoli a guida autonoma.

L’elettrificazione è un cambio di paradigma che rap presenta il principale driver di crescita del mercato e implica un totale rimodellamento del settore, favorendo la crescita e la diffusione di nuovi attori e di nuovi modelli di business. I produttori europei di batterie stanno investendo enormi quanti tà di risorse per aumentare la
capacità di produzione regionale.

Sul fronte degli investimenti, questo settore attrae dunque una quantità crescente di capitali: secondo Pitchbook, le startup di veicoli elettrici hanno raccolto 3,9 miliardi di dollari ne l terzo trimestre del 2020, in crescita del 67% su base annua, spinte dal forte entusiasmo di investitori privati e pubblici nei confronti dell’elettrificazione dei trasporti d erivante dall’adozione della ​ tecnologia di veicoli elettrici a batteria.

Inoltre , la R&S interna e gli investimenti aziendali guidano gran parte del capitale investito in quest’area tecnologica.
Fondamentale in questa operazione il ruolo di “faci litatore” svolto dal Centro Estero Internazionalizzazione del Piemonte, che ha messo i n contatto la start up con LIFTT, molto attiva nel monitorare il settore dell’innovaz ione in campo automotive, che vede storicamente in Torino un’area vocata. E propr io a Torino Electra ha intenzione
di aprire a breve una propria sede.

Fabrizio Ricca, assessore all’Internazionalizzazion e della Regione Piemonte:
« Automotive e aerospaziale sono due fondamentali sno di di crescita del tessuto industriale del nostro territorio. Partendo da ques ta osservazione non possiamo che dirci estremamente contenti di constatare che, anco ra una volta, il Piemonte riesca ad essere una Regione capace di attirare imprese al tamente tecnologiche desiderose
di investire, creare posti di lavoro e aprire sedi nelle nostre città. Il futuro dell’industria dell’automobile si gioca molto sull’ elettrico. Riuscire, come in questo caso, ad aggiungere un tassello di ricerca e produz ione che si occupa proprio di
questo aspetto fondamentale dell’automotive è una g aranzia di competitività per tutti ».

Fabrizio Martini, Ceo Electra Vehicles: « Da un progetto NASA nasce l’idea di massimizzare le performance delle batterie utilizzando l’intelligenza artificiale e sfruttando una tecnologia a 360 gradi, chiamata EVE -Ai AdaptiveControls. Il team di Electra ha trovato in LIFTT, nel Club Degli Inve stitori e nel Centro Estero Internazionalizzazione degli ottimi alleati per por tare tale tecnologia su strada nel minor tempo possibile a fronte dei cambiamenti clim atici sempre più incombenti nella vita di tutti i giorni. Electra ha intenzione di aprire una sede a Torino, per esportare tale tecnologia in Italia ed in Europa c on un impatto immediato ».

20/10/2021 

Cronaca

Piemonte – Maxi intossicazione, stanno male in 35: sospetti su un ristorante sushi

Maxi intossicazione con numerose segnalazioni all’Asl. Coloro che sono stati male hanno accusato febbre alta, vomito, dissenteria. […]

leggi tutto...

20/10/2021 

Territorio

Torino – I Reali di Svezia visitano Mirafiori. Ecco il motivo

Particolare visita nella giornata di oggi, mercoledì 20 Ottobre, allo stabilimento di Mirafiori. Il presidente di Stellantis, […]

leggi tutto...

20/10/2021 

Territorio

Torino – Arriva il Bagna cauda day: “Sarà la nostra quarta dose”, la festa della salsa patrimonio Unesco

Torna il Bagna Cauda Day e ancora una volta renderà omaggio alla salsa patrimonio Unesco. La […]

leggi tutto...

20/10/2021 

Cronaca

Torino – Green Pass e caos Gtt: 200 autisti sospesi, numerose corse saltate. Servizio in tilt

Iniziano a vedersi gli effetti delle proteste contro il Green Pass. Da questa mattina il servizio […]

leggi tutto...

20/10/2021 

Appuntamenti

Xmas Comics torna a Torino – Torna la grande festa fra fumetti, cosplay e molto altro: tutte le Info

Dopo un anno di assenza forzata causa pandemia, fumetti, giochi, videogames, cosplay e youtuber tornano protagonisti […]

leggi tutto...

20/10/2021 

Cronaca

Torino – Gruppo paramilitare armato neo-nazi preparava “azioni eclatanti”: 2 torinesi indagati

Si chiama Ordine di Hagal ed è il gruppo neonazista pronto ad azioni violente scoperto dalle […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy