Dopo 7 anni

Dopo 7 anni ha un’identità lo scheletro trovato nei boschi

Torino

/

17/01/2020

CONDIVIDI

Risultato ottenuto grazie agli sviluppi scientifici dei metodi di indagine

Dopo 7 anni le ossa umane che erano state ritrovate nel Torinese, hanno un’identità: sono i resti di un uomo scomparso.

Dopo 7 anni

E’ stata data un’identità ai resti scheletrici ritrovati da un cacciatore ormai sette anni fa, nel gennaio del 2013 in provincia di Torino, a Cavagnolo per la precisione. Si tratta del corpo di Valter Rainero che undici anni prima (nel 2002) fuggì da una struttura nella quale era ricoverato. All’epoca della scomparsa l’uomo aveva 37 anni.

Scoperta della scienza

I resti scheletrici sono stati identificati solo oggi grazie alle analisi dell’Unità Analisi del crimine violento della polizia scientifica di Torino, specializzata nell’identificazione dei cadaveri sconosciuti attraverso kit di nuova generazione. Gli investigatori hanno tracciato da un campione osseo un profilo cromosomico completo, comparato con quello del fratello dell’uomo.

Leggi anche

20/09/2020

“A Torino un lavoro enorme per consentire il voto” – Aperti regolarmente gli oltre 900 seggi in città

“Quello degli uffici per permettere le operazioni di voto in questo #Referendum, nonostante l’emergenza Covid19, è […]

leggi tutto...

20/09/2020

MandriaLonga rinviata alla Primavera 2021 – Ad Ottobre importante appuntamento con la MandriaCorta, le Info

Negli ultimi mesi gli organizzatori hanno lavorato per poter allestire la seconda edizione della MandriaLonga in […]

leggi tutto...

20/09/2020

Scatta una foto spettacolare – Vinci 2 soggiorni gratis in Piemonte

Soggiorni premio di due notti in località turistiche del Piemonte alle 7 migliori fotografie che ritraggono […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy