12/05/2022

Economia

Dopo il Rublo sta crollando anche l’Euro – E ora i risparmi sono sempre più a rischio. La situazione

CONDIVIDI

Dopo il rublo sta crollando l’Euro – E ora i risparmi sono sempre più a rischio.

Continua a perdere valore l’euro, che ha toccato negli ultimi giorni i livelli più bassi dal 2017.

La moneta è utilizzata da 19 paesi in Ue, ed è in netto ribasso in seguito all’aumento dei prezzi del gas europeo.

I prezzi, in particolare, sono aumentati di quasi il 30% da quando Gazprom  ha comunicato di fermare completamente la distribuzione in Bulgaria e Polonia per il mancato pagamento in rubli.

E ora l’Europa è a rischio recessione

Il quadro è illustarto dal sito specializzato Qui Finanza: “L’Europa sta facendo i conti con il continuo aumento dei prezzi dell’energia da settimane ormai. Da quando la Russia ha invaso l’Ucraina, a fine febbraio, i costi delle materie prime si sono alzati e il valore di mercato delle stesse è stato sempre più oscillante (ma con una costante tendenza al rialzo) per via delle interruzioni aggravate dal lato dell’offerta, che hanno alimentato e continueranno ad alimentare ulteriormente l’inflazione.

Uno scenario che – spiega il sito di economia e finanza – ” purtroppo, non anticipa niente di buono. Secondo il Fondo monetario internazionale, infatti, questa situazione contribuirà a tagliare sempre di più “i redditi delle famiglie e i profitti delle imprese”. Non a caso, l’Organizzazione finanziaria internazionale ha ridotto la sua proiezione di crescita per l’area dell’euro per il 2022 (dal 3,9% fissato a gennaio al 2,8%), affermando che il conflitto avrà “gravi conseguenze economiche per l’Europa”, soprattutto perché scoppiato quando la ripresa dalla pandemia era ancora in fase di avviamento. Il FMI ha anche ridotto le sue previsioni di crescita globale per il 2022 al 3,6%, prima fissate al 4,4%.

Inoltre, secondo gli analisti, se l’embargo russo fosse esteso ad altri Paesi europei, le cose potrebbero addirittura precipitare, spingendo sempre di più l’Europa verso la recessione”.

Che futuro ci aspetta

“Considerando l’incertezza che contraddistingue il panorama economico in questo momento, è naturale preoccuparsi del proprio futuro – conclude Qui Finanza – ” Ma prima di prendere tutti i soldi che abbiamo in banca e metterli sotto il materasso per tenerli al sicuro, forse è meglio valutare quello che è il panorama generale e non farsi prendere dal panico.

Una recessione, secondo il National Bureau of Economic Research, è “un calo significativo dell’attività economica” che si estende a tutta l’economia e dura più di pochi mesi. Questo vuol dire che i nostri risparmi sono a rischio? Non proprio, non ora per lo meno. Durante un periodo di forte crisi come questo, infatti, gli esperti consigliano di concentrarsi maggiormente sulle proprie linee di credito (riducendo i propri debiti, non esagerando con le spese e creando un fondo da usare per le emergenze e magari assicurando il proprio conto corrente).

Con l’inflazione e i prezzi in aumento, è proprio il potere di acquisto (e di credito) a essere in pericolo. E in teoria, quando si lavora, i propri guadagni dovrebbero tenere il passo con i tassi di inflazione, che diminuisce il potere d’acquisto dei risparmi (ovvero del denaro fermo). Per questo gli esperti consigliano di investire”.

25/05/2022 

Torino – Scoperti mentre smontano parti di auto parcheggiate, scatta l’ inseguimento. Ladri arrestati

I fatti risalgono alla notte di venerdì. Intorno alle due della notte, viene segnalata alla centrale […]

leggi tutto...

25/05/2022 

Cronaca

Torino – Sconto sulla bolletta Iren: prorogato il temine: il Comune raccoglie le domande. Info utili

Prorogato al 30 giugno 2022 il termine per presentare domanda per ottenere il bonus teleriscaldamento Iren […]

leggi tutto...

25/05/2022 

Territorio

Maltempo nel Torinese, un vero disastro per i frutteti – La grandine ha distrutto gran parte del raccolto di mirtilli. La conta dei danni

Brutte notizie per il territorio piemontese che ha causa dell’ultima ondata di maltempo ha subito un […]

leggi tutto...

25/05/2022 

Territorio

Torino – Al Valentino scatta il restyling del ‘pratone’, dopo l’assalto dei 200mila spettatori per l’Eurovision. Ecco il piano

Il manto erboso del prato nel Parco del Valentino, nell’area dove si è radunata la folla […]

leggi tutto...

25/05/2022 

Territorio

Torino – Aumenta di 40 milioni di euro il costo per il Parco della Salute: la situazione

L’aumento dei costi edili si ripercuote sulle gare per le Città della Salute di Torino e […]

leggi tutto...

25/05/2022 

Cronaca

Torino – Immobili sequestrati alla criminalità organizzata: saranno destinati all’emergenza abitativa e al lavoro giovanile. Ecco dove

Nei prossimi giorni verrà ufficializzata l’acquisizione all’interno del Patrimonio comunale, su proposta della Vicensindaca con delega […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy