14/10/2020

Cronaca

Il caso – “Altro che eroi, i manutentori delle Molinette sono stati licenziati – E’ inaccettabile”

CONDIVIDI

“Assolutamente inaccettabile in un periodo di ripresa della pandemia, licenziare lavoratori manutentori delle Molinette, fino a poco tempo fa considerati eroi nell’affrontare l’emergenza Covid”. Così si è espresso il presidente Stefano Allasia nel corso dell’incontro, svoltosi a margine della seduta del Consiglio regionale, con una delegazione di lavoratori addetti alla manutenzione dell’impianto di climatizzazione dell’ospedale Molinette di Torino.

Il presidente, che questa mattina aveva già contattato Giovanni La Valle, il Commissario dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino, per chiedere il massimo impegno nel trovare una soluzione, si è fatto così interprete delle preoccupazioni dei consiglieri presenti all’incontro in rappresentanza di maggioranza e opposizione.

La delegazione, che ha  incontrato La Valle ieri pomeriggio, ha spiegato che la multinazionale Edison Facility Solutions che ha vinto l’appalto per la manutenzione dell’impianto, ha deciso di assumere solo 24 dei 36 manutentori. Oltre all’emergenza occupazionale, la decisione potrebbe creare problemi all’efficienza del servizio, considerato anche che sarebbero stati tagliati i lavoratori più esperti e con la busta paga più alta. Si tratta infatti di un impianto datato, che è difficile immaginare possa essere mantenuto con innovazioni tecniche che compensino un taglio drastico della mano d’opera qualificata. Il problema è anche che nella gara al massimo ribasso non era prevista la clausola sociale.

All’incontro, in rappresentanza della Giunta regionale era presente l’assessore ai Rapporti con il Consiglio regionale, Maurizio Marrone.

L’assessore oltre ad assicurare che avrebbe informato il collega alla Sanità, Luigi Icardi, si è espresso in linea con il presidente Allasia ed i consiglieri presenti: preoccupazione per la garanzia degli standard ospedalieri e necessità di integrazione della clausola sociale a tutela dei lavoratori.

21/10/2020 

Piemonte – Al battesimo partecipano in 60, arrivano i carabinieri: tutti identificati e multati

In barba alle norme sugli assembramenti del nuovo decreto, si sono radunati in 60 all’interno di […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Covid a Torino – Chiude la movida di Piazza Santa Giulia: coprifuoco atteso anche in altre zone

Le misure restrittive sulla movida arrivano anche a Torino per limitare il diffondersi del contagio. E’ […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Coronavirus in Piemonte, nuovo triste record: 1400 casi in poche ore, l’emergenza dilaga

Continua l’impennata di casi di coronavirus in Piemonte. In controtendenza rispetto al resto del Paese che […]

leggi tutto...

20/10/2020 

Cronaca

Torino – Parcheggiatrice abusiva a Porta Nuova, minaccia di rigare le auto: arrestata

Sabato pomeriggio, personale del Commissariato Centro è intervenuto in via Nizza 3, dove due fratelli di […]

leggi tutto...

20/10/2020 

Cronaca

Emergenza Covid – Il Piemonte chiude i centri commerciali e mette il coprifuoco – La situazione

Emergenza Covid: è in arrivo una nuova stretta in Piemonte per le attività commerciali. L’ordinanza sarà […]

leggi tutto...

20/10/2020 

Cronaca

Torino – Caos assembramenti: valanghe di chiamate al 112, la movida non si ferma: “Intervenire subito!”

Ogni sera arrivano, al numero 112 e a quello della Polizia Municipale, una valanga di segnalazioni […]

leggi tutto...

Caos assembramenti: il Capogruppo Raffaele Petrarulo del Gruppo Lista Civica Sicurezza e Legalità ha presentato un'interpellanza