08/04/2019

Territorio

La prima ‘Ciclostazione’ in via Nizza, davanti Porta Nuova – Così rinasce il quartiere, presto anche una residenza universitaria

CONDIVIDI

La prima ciclostazione a Torino nascerà in via Nizza, nei pressi di Porta Nuova. I lavori finiranno entro l’anno, lo ha annunciato questa mattina la sindaca Chiara Appendino, dopo un sopralluogo fatto insieme all’assessore ai Trasporti Lapietra e a tecnici della ditta che lavora al progetto .

Verrà  dunque riqualificata una zona difficile, con molti problemi legati alla sicurezza e sarà ridata vita ad uno spazio urbano grazie ad una moderna pista ciclabile.
“Da una parte ci sarà una pista ciclabile e marciapiedi in pietra allargati, dal’altra uno spazio urbano riqualificato” – spiega l’assessore Lapietra. “Il tratto davanti alla stazione – aggiunge – “vedrà l’impegno di Grandi Stazioni che completerà il lavoro utilizzando, come nell’altro tratto,  asfalto drenante che assorbirà la pioggia e darà da bere le piante (ne sono previste 70 nel percorso, ndr). Le corsie resteranno due per i ciclisti, ma finalmente definite per le auto”.

Nascerà dunque la prima ciclostazione della città, una risorsa per i ciclisti che potranno posizionare la bici in tutta sicurezza, e che consentirà inoltre di dare permeabilità pedonale a questa zona e la possibilità di passare dall’altra parte della stazione, uscita via Sacchi, come si faceva un tempo.
Nel corso del sopralluogo, molti torinesi hanno incrociato la sindaca Appendino chiedendo maggiore sicurezza nel quartiere.
Su questo tema, così ha risposto la sindaca:

“Saranno installate telecamere in zona per aumentare la sicurezza di pedoni e ciclisti. La sicurezza passa anche da quanto un quartiere è vissuto, come puntiamo con questa riqualificazione. La volontà – aggiunge Appendino – “è dare spazio a forme alternative di mobilità, uno dei prinicipi cardine della nostra Amministrazione. Qui l’obiettivo è riqualificare lo spazio per renderlo maggiormente pedonabile con un marciapiede allargato”.
“Abbiamo anche allargato il marciapiede dall’altra parte dei portici – aggiunge Lapietra – ” Da qui a maggio verrà concluso il tratto che porta fino a corso Marconi. Altri lavori sono previsti nel tratto piazza De Amicis-piazza Carducci. L’obiettivo sarà creare uno spazio vissuto dai cittadini e dai giovani. In futuro ci sarà anche una nuova residenza universitaria e la pista ciclabile sarà molto utilizzata. Il progetto arriverà fino a piazza Cardiucci, ma vogliamo andare oltre” – spiega l’assessore.

“Grazie all’impresa che sta lavorando – conclude Chiara Appendino – “il cantiere è nei tempi, è un bel lavoro di squadra che vede insieme pubblico e privato”.

04/03/2024 

Territorio

Torino – L’ondata di maltempo continua: arriva subito una seconda perturbazione con piogge intense. Le previsioni

Torino – L’ondata di maltempo continua: arriva subito una seconda perturbazione con piogge intense. Le previsioni […]

leggi tutto...

04/03/2024 

Territorio

Torino – Lavori e nuovi binari su via Po: ecco il piano. Come cambia la viabilità

Torino – Lavori e nuovi binari su via Po: ecco il piano. Come cambia la viabilità […]

leggi tutto...

04/03/2024 

Territorio

Torino e maltempo – Chiusi i Murazzi con accesso interdetto: la situazione

Torino e maltempo – Chiusi i Murazzi da ieri notte: la situazione Continua l’attività di osservazione […]

leggi tutto...

04/03/2024 

Sport

Torino – Cittadinanza onoraria a Pecco Bagnaia a Chivasso: “Grandissimo campione del nostro territorio”

Torino – Cittadinanza onoraria a Pecco Bagnaia a Chivasso: “Grandissimo campione del nostro territorio” Il campione […]

leggi tutto...

04/03/2024 

Territorio

Torino – La pioggia non ferma Just the Woman I Am: grande successo, in migliaia sfilano per la ricerca contro il cancro

Torino – La pioggia non ferma Just the Woman I Am: grande successo, in migliaia sfilano […]

leggi tutto...

03/03/2024 

Territorio

Torino – Pioggia e intense nevicate in Piemonte, apre sala operativa della Protezione Civile. La situazione

Torino – Pioggia e intense nevicate in Piemonte, apre sala operativa della Protezione Civile. La situazione […]

leggi tutto...