Rimborso abbonamenti Gtt per i mesi di lockdown: già 8mila richieste, ecco dove fare reclamo

13/05/2020

CONDIVIDI

Sono già 8000 i torinesi che hanno chiesto a Gtt il rimborso per i mesi non utilizzati

In settimana, con il sì in Sala Rossa, è passata la mozione presentata dal capogruppo dei Moderati in Comnune Silvio Magliano che – ha spiegato il consigliere: “impegna la Giunta a interloquire con la Regione Piemonte, con AMP, con i gestori del trasporto pubblico e con GTT perché siano rimborsati o congelati (con estensione per un pari numero di giorni) gli abbonamenti non utilizzati da studenti e lavoratori in questi due mesi di lockdown”.

Un problema che riguarda moltissime persone a Torino, dai ragazzi alle famiglie numerose.

“Coloro che avevano scelto di utilizzare il trasporto pubblico per recarsi al lavoro o a scuola non hanno poi di fatto utilizzato, durante l’emergenza da COVID-19, quanto acquistato – aggiunge Magliano – “Soprattutto le famiglie numerose hanno dovuto affrontare esborsi importanti.  I Moderati hanno portato avanti questa proposta con assoluta convinzione alla luce delle difficoltà nelle quali diverse famiglie si troveranno quando l’emergenza sarà completamente rientrata e della necessità di promuovere l’uso dei mezzi pubblici”.

E sono già 8000 i torinesi che hanno chiesto a Gtt il rimborso per i mesi non utilizzati.

Al momento, tuttavia, non è arrivata ancora alcuna risposta. Così ha spiegato al quotidiano Repubblica Marco Gagliardi, presidente del Movimento Consumatori Piemonte:

“Abbiamo ricevuto decine di richieste e abbiamo sollevato la questione con Gtt a cui abbiamo girato i reclami, ma non abbiamo avuto alcuna risposta nemmeno noi. In questo momento ci sono utenti che hanno paura a salire su bus e tram, altri che non ne hanno bisogno perché le scuole sono chiuse. Anche gli sportelli di Gtt sono chiusi, quindi restano tutti in attesa di risposte”.

Gtt rassicura che sono allo studio modalità di rimborso dei mesi di lockdown, in attesa di un decreto a livello nazionale che spieghi come affrontare la questione.

Si parla di sconti, bonus per i passeggeri, ma anche del prolungamento della validità per un periodo ancora da stabilire.

Gli abbonamenti Gtt sono stati sottoscritti  a Torino e provincia  da 100 mila utenti: 30 mila ordinari e ben 60 mila studenti.
Il consiglio dell’azienda trasporti torinese è di utilizzare per il momento il form di reclamo disponibile per presentare le domande di rimborso. In un secondo tempo saranno forniti indicazioni più specifiche..

Questa la pagina Gtt per le segnalazioni:     http://www.gtt.to.it/cms/dialoga/reclami

Leggi anche

03/08/2020

Festa del Sacrificio a Torino: scoperto mattatoio clandestino – Cento ovini pronti al macello

E’ stato scoperto un mattatoio clandestino all’interno del quale stavano per essere macellati centinaia di ovini, […]

leggi tutto...

03/08/2020

“Piemonte non in grado di tenere distanziamento su mezzi pubblici, a rischio lavoratori e utenti”

“Il Piemonte non è nelle condizioni di eliminare il distanziamento a bordo dei mezzi pubblici”, sono […]

leggi tutto...

03/08/2020

Fusione tra Intesa San Paolo e Ubi Banca – Nasce la settima banca dell’Eurozona

Dopo le prime offerte del febbraio scorso fra gli azionisti non andate a buon fine, nelle […]

leggi tutto...