20/11/2020

Territorio

Torino – Apre ‘Green Pea’, il colosso rivoluzionario dove si vende di tutto, dal cibo all’energia ‘pulita’

CONDIVIDI

Sarà inaugurato a Torino, accanto a Eataly, il nuovo punto vendita ‘rivoluzionario’ della catena Green Pea.

La data dell’inaugurazione è fissata per il prossimo 8 Dicembre: Green Pea porterà a Torino 200 nuovi posti di lavoro.

Green Pea è la nuova creatura di Oscar Farinetti: si tratta di un innovativo department store di 15.000 metri quadrati sviluppati su cinque piani nell’area ex stabilimento Carpano a Torino.

“Il primo green retail park al mondo” – ha spiegato Francesco Farinetti, Ceo di Green Pea è il Ceo: “il building è ecosostenibile, seguendo la filosofia del second life, l’edificio è costruito con materiali riciclabili (acciaio, ferro e vetro, ndr) ed è completamente smontabile. L’esterno è rivestito di legno – prosegue Farinetti – “recuperato dalle foreste armoniche distrutte dal ciclone Vaia sulle Dolomiti venete, l’interno illuminato e riscaldato solo con energie rinnovabili (con una pavimentazione che genera energia dalla forza dei nostri passi), dotato di un sistema di recupero dell’acqua piovana».

All’interno  del punto vendita si può comprare veramente di tutto: energia per il consumo domestico (eolica e solare), vetture elettriche e ibride, arredamento Made in Italy di design, abbigliamento fashion ( anch’esso Made in Italy e ovviamente all’insegna del ‘green’: abiti in fibre naturali, plastiche riciclate e tessuti colorati con erbe, fiori e piante).
E ancora prodotti di bellezza bio e libri sul tema.

Sul tetto saranno allestiti un cocktail bar, una piscina, una sauna e un bagno turco,

Ci sarà spazio per la ristorazione e il food & beverage. Il ristorante sarà un bistrot: ‘100 Vini e Affini’, dove si  potrà sorseggiare un caffè (bio) oppure fare uno spuntino.

Così ha spiegato Francesco Farinetti
“Da un format ripreso da Fontanafredda, il bistrot sarà gestito da Davide Pinto di Affini. Il focus sarà sull’importanza dell’acqua, anche da un punto di vista nutrizionale”.
Sul menu: birre Baladin, carne de La Granda, acqua Lurisia, caffè Vergnano.

E inoltre:«Bio sarà anche il gelato, fatto con il latte La Granda, la proposta sarà di cucina sarà 50% vegetariana, ma sicuramente ci saranno piatti per onnivori, immancabili come la battuta al coltello con carne La Granda, proveniente da allevamenti a filiera controllata, a partire dal prato!»

23/11/2020 

Cronaca

Torino: getta a terra una donna e la rapina -Rider interviene e blocca il delinquente

Sono le 22.30 di mercoledì sera e una donna sta rincasando, dopo il lavoro. Pochi metri […]

leggi tutto...

23/11/2020 

Territorio

Emergenza Covid a Torino – Nuova proroga alla Ztl centrale, le Info

Il Comune di Torino comunica la decisione di un nuova proroga per il provvedimento di sospensione […]

leggi tutto...

23/11/2020 

Cronaca

Caos anagrafe a Torino – Migliaia di pratiche arretrate “Riaperture a rilento, necessario intervenire”

Era di fine giugno la notizia degli arretrati accumulati dagli Uffici anagrafici pari ad un totale […]

leggi tutto...

23/11/2020 

Cronaca

Torino – Positivo al Covid, esce dall’ospedale e passeggia tranquillamente in strada: “Mi annoiavo”, denunciato

Era positivo al Coronavirus e si trovava in isolamento fiduciario presso un Covid Hospital. Ma è […]

leggi tutto...

23/11/2020 

Eventi

Bella notizia per Torino, la città ospiterà le finali di Nations League: ricadute economiche in arrivo

La notizia era nell’aria, e questa mattina è arrivato l’annuncio ufficiale della sindaca Chiara Appendino. “Iniziamo […]

leggi tutto...

23/11/2020 

Cronaca

Addio a Carlo Ausino – Regista del cult ‘Torino violenta’, amato da Quentin Tarantino

Si è spento a Torino il regista Carlo Ausino. La notizi della scomparsa a 82 anni […]

leggi tutto...

Si è spento a Torino il regista Carlo Ausino

made with by dsweb.lab | Privacy Policy