20/11/2023

Territorio

Torino – Yeman Crippa vince in volata l’International Mandria Cross. Gaia Sabbatini dedica la vittoria a Giulia Cecchettin

CONDIVIDI

C’è voluta una volata all’ultimo metro perché Yeman Crippa, campione europeo dei 10000 metri, strappasse al sorprendente Pasquale Selvarolo la vittoria al cross internazionale della Mandria. Crippa, rientrato solo 24 ore prima da un allenamento in altura in Kenya, è partito molto forte, subendo nella seconda parte della gara il ritorno del rivale. “Sono rimasto in altura fino all’ultimo momento possibile”, spiega, “stavo bene e ho voluto mettermi alla prova, poi ho dovuto gestire un piccolo dolore al fianco. È andata bene, ma lui è stato bravissimo.” Crippa ha già fissato i prossimi impegni: il 10 dicembre campionati europei di cross a Bruxelles, il 31 dicembre la Boclassic su strada a Bolzano, il 18 febbraio seconda maratona della carriera a Siviglia.

Selvarolo, soltanto domenica scorsa, aveva corso a Ravenna la mezza maratona in 1 ora e 32 secondi, sesta prestazione italiana di sempre. “Ero qui per conquistare un posto per gli Eurocross di Bruxelles”, afferma, “e credo di esserci riuscito. A Ravenna ho fatto il minimo per i campionati europei di Roma. L’obiettivo del 2024 è quello: si corre in casa, è una splendida occasione.”

Alle spalle di Crippa e Selvarolo è stata battaglia: la gara della Mandria era una delle prove di selezione per gli Europei del prossimo 10 dicembre. Yassim Bouih, nel 2023 campione europeo nella staffetta mista, ha avuto la meglio su Luca Alfieri. “Per me 10 chilometri sono una prova impegnativa”, dice, “sono pronto per Bruxelles, decideranno i tecnici se nella prova individuale o ancora nella staffetta.”

Nella prova femminile, Gaia Sabbatini ha vinto il cross corto di 2300 metri, staccando nella seconda parte di gara Eleonora Vandi. Sabbatini dedica la vittoria a Giulia Cecchettin, vittima di femminicidio. “Quest’anno sono più di 100 le donne uccise dalla violenza di un uomo”, afferma. “So bene che il mio è un gesto piccolissimo ma ci tenevo a farlo.”

Nella prova lunga femminile, su 7 chilometri e 400 metri, l’azzurra Anna Arnaudo ha pagato nel finale lo sforzo, chiudendo al terzo posto. “Credo che tutte le foto che mi hanno scattato lungo il percorso mi vedano a denti stretti”, commenta, “perché ho combattuto fin dall’inizio. Prima della gara ero in balia delle emozioni, le mie sensazioni mi dicevano di provarci ed è quello che ho fatto, certo è stata durissima.”

RISULTATI
Cross lungo maschile (km 9.8). 1. Crippa (Fiamme Oro) 28’14”; 2. Selvarolo
(Fiamme Azzurre) 28’15”; 3. Bouih (Fiamme Gialle) 28’33”; 4. Alfieri (Casone
Noceto) 28’34”; 5. El Ghazouany (Marocco) 28’62”; 6. Razine (Esercito) 28’55”;
7. Quazzola (Casone Noceto) 28’57”; 8. Zinoubi (Vallecamonica) 29’08”;
9. Medolago (Valle Brembana) 29’08”; 10. Nihimbazwe (Toscana Atletica)
2 9 ’14”. Cross lungo femminile (km 7,8) 1. Chebet (Kenya) 25’01”; 2. Ouazziz
(Marocco) 25’11; 3. Arnaudo (Battaglio Cus Torino) 25’14”; 4. Palmero (Eserci –
to) 25’56”; 5. Zanne (Esercito) 26’15”; 6. Selva (Carabinieri) 26’27”; 7. Roffino
(Fiamme Azzurre) 26’36”; 8. Colli (Carabinieri) 26’44”; 9. Bruno (Atl. Brugnera)
26’46”; 10. Settino (Toscana Atletica) 27’00”. Cross corto maschile (km 2,3):
1. Parolini (Alpinistico Vertovese) 6’35”; 2. El Kabbouri (Battaglio Cus Tori –
no) 6’41”; 3. Lotta (Alpinistico Vertovese) 6’42”. 4. Ranucci (Studentesca Ri –
eti) 6’44”; 5. Sambruna (Pro Sesto) 6’56”. Cross corto femminile (km 2,3): 1.
Sabbatini (Fiamme Azzurre)7’51”; 2. Vandi (Avis Macerata) 7’54”; 3. Ramat
(Atletica Susa) 8’18”. 4. Acerboni (Bracco Atletica) 8’21”; 5. Galimberti (Bracco
Atletica) 8’25”. Under 20 maschile (km 5,4): 1. Ropelato (Quercia) 16’49”; 2.
Benzoni (Atletica Valle Brembana) 16’55”; 3. Gerbeti (Atletica Saluzzo) 16’56”.
4. Sammartino (Cus Palermo) 17’16”; 5. Valduga (Quercia) 17’21”. Under 20
femminile (km 3,4): 1. Arnoldo (Dolomiti Belluno) 11’57”; 2. Adele Roatta
(Bracco Atletica) 12’07”; 3. Ferrari (Atl. Valchiese) 12’16”. 4. Pedol (Dolomiti
Belluno) 12’17”; 5. Sidenius (Bracco Atletica) 12’18”. Cadetti ( km 1,8): 1. Ferrara
(Atl.2000 Bordighera) 6’37”; 2. Orrù (Battaglio Cus Torino) 6’47”; 3. Gattino
(S i s p o r t ) 6’ 51”. Cadette (km 1.8): 1. Rosa Brusin (Atletica Pinerolo) 7’35”; 2.
Allara (Brancaleone Asti) 7’45”; 3. Garola (Runner Team) 8’05”.Viale Carlo Emanuele II, 256 | 10078 Venaria Reale ( To)

25/06/2024 

Territorio

Torino – Salone del Libro, le polemiche continuano. A distanza di un mese, le proteste degli editori

Torino – Salone del Libro, le polemiche continuano. A distanza di un mese, le proteste degli […]

leggi tutto...

25/06/2024 

Territorio

Torino- Savona, l’Odissea continua: disagi e cantieri in autostrada: “Arrivare al mare è un’utopia”

Torino- Savona, l’Odissea continua: disagi e cantieri in autostrada: “Arrivare al mare è un’utopia” L’autostrada Torino-Savona […]

leggi tutto...

25/06/2024 

A Torino un grande evento: Cinema all’aperto sul tetto del Lingotto. Al via le proiezioni INFO

A Torino un grande evento: Cinema all’aperto sul tetto del Lingotto. Al via le proiezioni  A […]

leggi tutto...

24/06/2024 

Territorio

A Torino Marina Abramović riceve il Diploma Honoris Causa: “Impulso straordinario nelle arti performative”

A Torino Marina Abramović ha ricevuto un Diploma Honoris Causa in Tecniche performative per le arti […]

leggi tutto...

25/06/2024 

Territorio

Torino – Paura per un bambino: scende alla stazione Lingotto e ‘perde’ la mamma. Aiutato dalla Polizia

Torino – Paura per un bambino: scende alla stazione Lingotto e ‘perde’ la mamma. Una famiglia […]

leggi tutto...

25/06/2024 

Sport

Italia, una fatica immane – Il gol al 98′ ci porta agli Ottavi di finale a Berlino

Italia, una fatica immane – Il gol al 98′ ci porta agli ottavi di finale da […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy