Borse di studio 2018-19 – Dopo le richieste dell’Assemblea degli studenti ecco i nuovi criteri

08/06/2018

CONDIVIDI

Il documento ha accolto in parte le richieste avanzate dai rappresentanti dell’Assemblea degli studenti

Parere preventivo favorevole a maggioranza, in Regione Piemonte, alla delibera sui criteri generali dei bandi di concorso per l’erogazione da parte di Edisu Piemonte delle borse di studio universitarie per l’anno 2018/2019. I nuovi criteri sono stati esposti ai commissari dall’assessora per il Diritto allo studio universitario nella seduta del Consiglio.

Il documento ha accolto in parte le richieste avanzate dai rappresentanti dell’Assemblea degli studenti universitari negli incontri tecnici cui hanno partecipato anche i delegati di Edisu e degli Atenei: prevede di aggiornare gli importi minimi delle borse di studio in relazione alla variazione dell’indice Istat e di utilizzare le stesse modalità per formulare le graduatorie del servizio abitativo e quelle relative alle borse di studio; si prevede anche di riservare il 15 per cento dei posti letto che spettano ad ogni Ateneo per gli iscritti ai primi anni solo per gli studenti extracomunitari il cui nucleo familiare risiede in un paese al di fuori dell’Unione europea e per gli studenti in regime di protezione internazionale.

Saranno 87 i posti letto riservati agli studenti diversamente abili che richiedono il servizio abitativo, di cui 65 per studenti autosufficienti, 17 per non autosufficienti con accompagnatore e 4 senza accompagnatore.

Due le questioni sollevate dall’Assemblea degli studenti sottoposte dall’assessora alla Commissione: la prima riguarda la richiesta di una modifica legislativa per consentire il cumulo delle borse assegnate dall’Edisu con altre borse di studio o interventi di carattere premiale, non previsto dalla legge regionale vigente. L’assessora ha espresso la disponibilità della Giunta a rivedere l’impianto normativo della legge, con una proposta che sarà presentata alla Commissione nelle prossime settimane.

Altra questione sensibile riguarda i problemi connessi allo sciopero dei docenti promosso in occasione della sessione di esami di giugno-luglio 2018. L’assemblea degli studenti ha chiesto di inserire nei nuovi criteri una proroga per il conseguimento dei requisiti di merito per l’accesso alle borse di studio. La Regione, sulla base della proposta elaborata dall’Edisu e dagli Atenei, ha previsto la possibilità di deroghe per il raggiungimento dei requisiti minimi di merito, limitatamente all’accesso alle borse di studio e ai premi di laurea.

Leggi anche

03/07/2020

Bellezze del Piemonte – Ecco la Panchina Gigante nel Monferrato da cui ammirare i campi di lavanda

Continua il particolare progetto delle ‘Big Bench’, le panchine giganti che stanno diventando vere e proprie  […]

leggi tutto...

03/07/2020

Follia nel centro di Torino – Fa un apprezzamento alla sua ragazza, lui gli stacca l’orecchio a morsi, arrestato

Violento litigio nel centro di Torino intorno alle 2 di notte.  In via San Francesco Da […]

leggi tutto...

03/07/2020

Anche Piero Chiambretti al Mauriziano nella giornata che ricorda le vittime del Covid

C’era anche Piero Chiambretti ieri pomeriggio, all’ospedale Mauriziano di Torino, per il rito laico con il […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy