Contro Salvini continua l’exploit delle ‘sardine’ di Torino – 50mila adesioni, anche madamine e grillini

21/11/2019

CONDIVIDI

La manifestazione sarà organizzata in una piazza capiente del centro cittadino

E’ un movimento che sembra mettere tutti d’accordo, basta non appartenere alla Lega e non approvare le politiche di Matteo Salvini e del Carroccio.
Le sardine di Torino continuano la loro ascesa, nate dopo il successo delle mobilitazioni di Bologna e Modena.

Il gruppo torinese, nato su facebook, cresce a colpi di decine di adesioni al minuto:”Ci lavoriamo in dieci ma non riusciamo a tenere il ritmo”, hanno spiegato ieri sera i promotori del gruppo Facebook “6mila sardine Torino”. Che intanto è salito a quasi 50.000 iscritti.
Lo slogan del gruppo è #TorinosisLega, e i dieci amministratori hanno pubblicato in queste ore il vademecum della pagina, che sta avendo un successo forse inatteso: la protesta deve passare “dal rifiuto dell’odio e delle idee sovraniste e razziste. “Riteniamo inaccettabili – aggiungono – “le idee divulgate dalla Lega”. E per entrare nel gruppo è necessario “riconoscersi nei principi e i valori dettati dalla Costituzione. Le sardine sono educate e rispettose: per questo motivo non saranno accettati per nessun motivo linguaggi volgari e qualsiasi tipo di atteggiamento irrispettoso (razzismo, xenofobia, bullismo, omofobia, ecc…) verso terzi, chiunque essi siano”.

All’interno del club si trovano anche politici del Pd e dei 5 stelle, come i consiglieri comunali Marco Chessa o Daniela Albano, o la parlamentare Jessica Costanzo. Ma anche le due madamine Giovanna Giordano Peretti e Patrizia Ghiazza. Ma il gruppo delle sardine, si ribadisce, non vuole associarsi ad alcuna bandiera politica.
Fra gli scrittori hanno aderito l’autrice di romanzi rosa, Stefania Bertola, il giallista Enrico Pandiani e il poeta Guido Catalano.
Compaiono inoltre anche l’attrice Margherita Fumero e a rappresentare la musica Francesca Lonardelli, ideatrice del Premio Buscaglione e gli Sweet life society, gruppo torinese di musica electro swing.

Intanto si ragiona sul concreto: nei prossimi giorni verrà decisa la data in cuile sardine scenderanno in piazza anche a Torino: la manifestazione sarà organizzata in una piazza capiente del centro cittadino, senza bancarelle e mercatini di Natale.

I promotori stanno pensando in queste ore all’appuntamento che vedrà riunirsi in piazza le migliaia di ‘sardine’ di Torino.

Leggi anche

20/09/2020

“A Torino un lavoro enorme per consentire il voto” – Aperti regolarmente gli oltre 900 seggi in città

“Quello degli uffici per permettere le operazioni di voto in questo #Referendum, nonostante l’emergenza Covid19, è […]

leggi tutto...

20/09/2020

MandriaLonga rinviata alla Primavera 2021 – Ad Ottobre importante appuntamento con la MandriaCorta, le Info

Negli ultimi mesi gli organizzatori hanno lavorato per poter allestire la seconda edizione della MandriaLonga in […]

leggi tutto...

20/09/2020

Scatta una foto spettacolare – Vinci 2 soggiorni gratis in Piemonte

Soggiorni premio di due notti in località turistiche del Piemonte alle 7 migliori fotografie che ritraggono […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy