A mezzanotte scoppia la solita guerra – Cassonetti in fiamme, 25 interventi dei pompieri nel Torinese

01/01/2020

CONDIVIDI

A Torino sono una ventina i cassonetti che hanno preso fuoco

Anche quest’anno non sono mancati gravi episodi a Torino e provincia. E ancora una voltala festa dell’ultimo dell’anno si è trasformata in un’occasione per fare danni, con l’utilizzo di artifici pirotecnici.

A Torino sono una ventina i cassonetti che hanno preso fuoco per lo scoppio di petardi e e artifici pirotecnici. Nel capoluogo piemontese i botti erano vietati dall’ordinanza comunale, ma sono stati utilizzati pressoché in ogni quartiere, nonostante le possibili multe fino a 500 euro.
Numerose le polemiche e le critiche sui social, soprattutto in difesa degli animali domestici letteralmente terrorizzati, ancora una volta, dal frastuono dei botti.

In Piemonte l’incidente piu’ grave si è verificato in Val Vigezzo, pochi minuti prima della mezzanotte, quando ad un ragazzo di 28 anni  è scoppiato in mano un fuoco d’artificio che il giovane stava preparando per i festeggiamenti.

È stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale San Biagio. Ha perso tre dita.

Leggi anche

02/07/2020

Al via la grande rassegna ‘Piemonte dal Vivo’: concerti, teatro, circo in ogni provincia: tutti gli appuntamenti

Dal 1° luglio il Piemonte diventa un unico grande palcoscenico per lo spettacolo dal vivo: teatro, […]

leggi tutto...

02/07/2020

Cade dal balcone mentre sistema le zanzariere: madre muore davanti ai figli piccoli

Le è stato fatale un volo di 10 metri. Una donna, 29 anni, madre di 4 […]

leggi tutto...

02/07/2020

Persona travolta e uccisa dal treno Torino-Milano, all’ingresso della stazione – Linea bloccata

Tragico incidente questa mattina, giovedì 2 luglio, sulla linea Torino-Milano. Una persona è stata travolta e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy