18/01/2022

Cronaca

A Torino mancano centinaia di poliziotti – Allarma la carenza di organico: “Impossibile garantire la sicurezza senza assunzioni”

CONDIVIDI

“Senza nuove assunzioni commissariati come Borgo Po e San Secondo rischiano il ridimensionamento”. E’ il sindacato a evidenziare il problema, rispondendo al sindaco Stefano Lo Russo che promette maggiori controlli nella periferia di Torino per contrastare la criminalità.

“Ci chiediamo: con quali uomini sarà possibile farlo?”, è la risposta dalle pagine di Repubblica di Eugenio Bravo, segretario del Siulp. Mentre  sullo stesso tema il segretario provinciale Fsp Luca Pantanella aggiunge: “Il personale va in pensione e non ci sono nuove assunzioni  Tutto questo porta a un ulteriore invecchiamento delle forze dell’ordine in servizio. Con le poche risorse, restano solo le belle parole e la buona volontà di affrontare un fenomeno che sta lentamente sfuggendo di mano”.

Secondo le ultime stima nella provincia di Torino lavorano  3.400 agenti, una cifra che include  i commissariati di Rivoli e Ivrea, la polizia ferroviaria e quella in servizio all’aeroporto di Caselle.

In confronto ai numeri considerati congrui dalla pianta organica, a Torino, mancherebbero circa 300 agenti.

Così continua Bravo su Repubblica, illustrando una situazione di emergenza: “Ma il numero degli agent mancanti è sicuramente più alto perché non tiene conto dei pensionamenti e nemmeno del fatto che in questi anni si sono, come era necessario, coperti molti ruoli tecnici e scientifici, ma a scapito dei commissariati. Ci sono commissariati come Borgo Po e San Secondo che finiranno per essere ridimensionati per la mancanza di poliziotti”

“Gli interventi non possono essere sporadici, serve un piano strutturale che impedisca agli spacciatori di lavorare nelle strade. Bisogna essere in grado di dare loro fastidio 24 su 24, non mi piace il termine militarizzazione del quartiere, però la presenza massiccia degli agenti in strada deve essere costante. Ma con questi uomini non ci riusciamo”.

Mentre Pietro Di Lorenzo, segretario provinciale del Siap, conclude: “La richiesta di impiego massiccio di presidi fissi in Barriera di Milano e Aurora è un fallimento della politica e non della società. I problemi attuali di alcuni quartieri derivano dall’assenza di certezza della pena e dall’incapacità di combattere l’immigrazione clandestina di massa. Aspetti che si amplificano nelle zone più popolari già piagate da disoccupazione e povertà. Ci chiediamo chi dovrebbe, se non la politica, occuparsene e risolverli. Invece, ancora una volta, si trasforma il tutto in un problema di ordine pubblico”.

 

25/05/2022 

Torino – Scoperti mentre smontano parti di auto parcheggiate, scatta l’ inseguimento. Ladri arrestati

I fatti risalgono alla notte di venerdì. Intorno alle due della notte, viene segnalata alla centrale […]

leggi tutto...

25/05/2022 

Cronaca

Torino – Sconto sulla bolletta Iren: prorogato il temine: il Comune raccoglie le domande. Info utili

Prorogato al 30 giugno 2022 il termine per presentare domanda per ottenere il bonus teleriscaldamento Iren […]

leggi tutto...

25/05/2022 

Territorio

Maltempo nel Torinese, un vero disastro per i frutteti – La grandine ha distrutto gran parte del raccolto di mirtilli. La conta dei danni

Brutte notizie per il territorio piemontese che ha causa dell’ultima ondata di maltempo ha subito un […]

leggi tutto...

25/05/2022 

Territorio

Torino – Al Valentino scatta il restyling del ‘pratone’, dopo l’assalto dei 200mila spettatori per l’Eurovision. Ecco il piano

Il manto erboso del prato nel Parco del Valentino, nell’area dove si è radunata la folla […]

leggi tutto...

25/05/2022 

Territorio

Torino – Aumenta di 40 milioni di euro il costo per il Parco della Salute: la situazione

L’aumento dei costi edili si ripercuote sulle gare per le Città della Salute di Torino e […]

leggi tutto...

25/05/2022 

Cronaca

Torino – Immobili sequestrati alla criminalità organizzata: saranno destinati all’emergenza abitativa e al lavoro giovanile. Ecco dove

Nei prossimi giorni verrà ufficializzata l’acquisizione all’interno del Patrimonio comunale, su proposta della Vicensindaca con delega […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy