Bomba trovata in via Nizza – 2500 evacuati, e in ‘zona gialla’ non si potrà uscire in strada

28/11/2019

CONDIVIDI

Ci sarà anche una zona gialla, dove non sarà possibile uscire in strada

Tutto è pronto per le ‘grandi manovre’ che porteranno alla messa in sicurezza della bomba riaffiorata in via Nizza, all’angolo con via Valperga Caluso, a Torino, dove sono in corso i lavori per il teleriscaldamento.
L’ordigno della Seconda Guerra Mondiale sarà disinnescato con uno strumento chiamato ‘Swordfish’ (pesce spada).
Le operazioni sono previste per domenica 1 dicembre e saranno condotte dai militari del 32esimo Reggimento Genio Guastatori della Taurinense.

Alla bomba sarà tagliata la punta, lo spazio in cui ci sono le spolette danneggiate, attraverso un getto di acqua e sabbia a una pressione di 300 bar.

La punta dell’ordigno sarà quindi portata in una cava e fatta brillare.
In seguito ai tavoli tecnici tenuti in Prefettura, è stato stabilito che verrà istituita una zona rossa, da cui verranno evacuate circa 2.500 persone. Ma ci sarà anche una zona gialla, dove non sarà possibile uscire in strada.

La zona rossa è così delimitata: da via Campana al fondo di piazza Nizza. Da via Madama Cristina fino ai binari della ferrovia: in quest’area si dovranno avere case vuote e strade libere. L’evacuazione intorno alle sette e durerà circa due ore.

In zona gialla abitano circa 15 mila persone, all’interno di un’area ampia quasi un chilometro quadrato, delimitata da corso Dante, corso Massimo d’Azeglio, corso Re Umberto e l’asse di via Legnano e via Baretti. Qui sarà vietato uscire di casa e saranno sospese tutte le attività di negozi, bar e ristoranti per ragioni di sicurezza, durante le operazioni. L’onda d’urto di una potenziale esplosione, potrebbe essere avvertita anche a seicento metri di distanza.
Per chi dovrà allontanarsi di casa, Eataly Lingotto offrirà un caffè in omaggio.

Proprio accanto al centro commerciale, solo sei mesi fa, era stata trovata un’altra bomba inesplosa.

Leggi anche

27/05/2020

Piemonte, 16 decessi e 73 nuovi contagi – Calano i ricoverati in terapia intensiva

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai […]

leggi tutto...

27/05/2020

Torinese di 26 anni picchia ripetutamente la compagna: schiaffi, pugni e morsi. Arrestato

Stavano insieme solo da pochi mesi ma tanto è bastato per mostrarle la parte più violenta […]

leggi tutto...

27/05/2020

Torino- Rumeno scippa e fa cadere una nonna col nipotino di un anno. Inseguito e arrestato

Ieri pomeriggio, dopo le 17.30, un’anziana signora passeggia su lungo Po Sardegna, spingendo la carrozzina con […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy