Consigliere leghista si scaglia contro il Papa con manifesti “Preferisce gli immigrati ai cristiani”

29/12/2019

CONDIVIDI

Un messaggio diffuso da Aldo Casalicchio, consigliere leghista di Rivoli

Il messaggio è stato diffuso da Aldo Casalicchio, consigliere leghista di Rivoli, che si auto definisce “razzista”. I manifesti sono stati diffusi in diversi punti della sua città e contengono un attacco al Papa.

Questo il contenuto delle locandine sparse in città:  “Chi chiude le Chiese: don Paolo Farinella ha sigillato le porte di San Torpete, a Genova, dice, non siamo più nella cristianità. Noi razzisti lo diciamo da decenni. In questi giorni di festa ho sentito il Papa preferire i migranti ai fedeli cattolici, quindi questi sono i risultati”. Mentre Bergoglio, secondo il consigliere:  “ha parlato di immigrati e ha attaccato tutti coloro che di fronte a un’immigrazione incontrollata vorrebbero delle regole”.

Quindi, al conclusione: “La lotta sara’ durissima”.

Il messaggio di Casalicchio ha scatenato anche la reazione della segreteria del proprio partito.

La segretaria di Rivoli, Laura Adduce, ha replicato:  “Posso immaginare che avrà sbagliato a esprimere il suo pensiero come posso affermare in modo certo che Casalicchio non è una persona razzista come tutti noi leghisti. Chiedo scusa per quanto è accaduto”.

Le locandine sono state fatte rimuovere dal sindaco di Rivoli, Andrea Tragaioli.

Leggi anche

02/07/2020

Cade dal balcone mentre sistema le zanzariere: madre muore davanti ai figli piccoli

Le è stato fatale un volo di 10 metri. Una donna, 29 anni, madre di 4 […]

leggi tutto...

02/07/2020

Persona travolta e uccisa dal treno Torino-Milano, all’ingresso della stazione – Linea bloccata

Tragico incidente questa mattina, giovedì 2 luglio, sulla linea Torino-Milano. Una persona è stata travolta e […]

leggi tutto...

02/07/2020

Ubriaco, sale sul Torino-Cuneo con un coltello – A bordo maltratta anche il suo cane scaraventandolo a terra, denunciato

L’attività settimanale del Compartimento Polizia Ferroviaria per il Piemonte e la Valle d’Aosta ha portato a […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy