Finale col botto per Torino Fahion Week- Stilisti di tutto il mondo in passerella

05/07/2019

CONDIVIDI

"Ad ogni edizione è sempre più alta la qualità delle capsule collection degli stilisti"

Finale col botto per la quarta edizione della Torino Fashion Week: 11 sessioni di sfilate, oltre 70 stilisti emergenti si sono alternati in passerella per presentare le proprie capsule collection.
Un successo che ha coinvolto il pubblico, accorso numeroso: più di 5mila persone hanno seguito le sfilate all’ombra della Mole.

Sul palco dell’ex Borsa Valori hanno sfilato delegazioni internazionali da Cina, Sudafrica e Medio Oriente, ma anche da Belgio, Olanda, Stati Uniti, Israele, Regno Unito e ovviamente da tutta l’Italia e Torino.

Protagonista dell’ultima serata l’artista e designer Hussain Harba, con la sua collezione di borse di lusso raffinate e grintose, ispirate all’universo femminile e indossata nell’occasione dalla showgirl Elena Barolo e dall’ex top model Bali Lawal.

Quindi in passerella lo street style di Orgvsm, che richiama disegni tribali, graffiti, rose stilizzate e maxi-scritte su felpe, retro zip jeans, giacche e crop-top.

Il brand è stato creato dal giovane tatuatore torinese Edwin Basha: a lui è andato il Premio Torino Fashion Week 2019, consegnato dal team TMODA Vogue Talents che ha riconosciuto inoltre una special mention a tre designer; Hussain Harba, Ashram e Alvada Creations.

La serata finale è stata ricca di sorprese ed emozioni.

Così ha commentato al termine di una nuova edizione di successo Claudio Azzolini, presidente e fondatore di Torino Fashion Week:
“Ad ogni edizione è sempre più alta la qualità delle capsule collection degli stilisti che portiamo sul palco della Torino Fashion Week. Riscontriamo il sempre maggiore interesse del pubblico e degli operatori di settore. Ed è la conferma che questo evento, grazie alla collaborazione con enti locali e stranieri, sta diventando una vetrina mondiale per la moda emergente e per tutti quei talenti che sanno portare avanti con coraggio idee nuove, dirompenti e sperimentali”.

Leggi anche

08/07/2020

‘Un Po d’Amare’ – 60 kg di rifiuti raccolti nel fiume in 4 mesi, il 60% è plastica

Un ‘Po d’Amare’ – l’iniziativa voluta da Amiat Gruppo Iren, predisposta da Fondazione per lo sviluppo […]

leggi tutto...

09/07/2020

Dopo 100 giorni di chiusura riapre il Castello del Valentino “Un Patrimonio che torna ai Torinesi e ai visitatori”

Dopo un lunghissimo periodo di chiusura durato oltre 100 per le restrizioni causate dall’emergenza coronavirus, il […]

leggi tutto...

09/07/2020

Torino: raffica di multe in centro per bici e monopattini, quasi 50 in poche ore

La scorsa sera, tra le 21.00 e le 24.00 nella zona centro, il Reparto Radiomobile della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy