07/10/2020

Cronaca

Insulti omofobi a ristoratori di San Salvario: “Culattoni!” – Loro rispondono con un dito medio alle offese di un cliente

CONDIVIDI

Hanno risposto con un dito medio alle offese di un cliente, o presunto tale, che si lamentava della chiusura all’ora di pranzo del loro locale, una nota pizzeria di via Nizza (la Pizzeria 150).

Oltre alle lamentele per la chiusura del locale, il cliente ha apostrofato i due proprietari come ‘noti culattoni’  in una lettera anonima (e omofoba) lasciata ai due titolari torinesi, Stefano Cadeddu e Gaetano Perrone.

I titolari della pizzeria hanno reso pubblica la vicenda con un post su facebook

Questo il messaggio di risposta dei due ristoratori:

“In questo post – hanno scritto Gaetano e Stefano – utilizzeremo linguaggio esplicito e volgare. Ci scusiamo, ma allo stesso tempo siamo convinti che per comunicare con certe teste altro non funziona!. E adesso ti spiegheremo anche il perché, oltre che a metterci la faccia sempre e comunque, siamo orgogliosamente convinti che il nostro locale, aperto a tutti e a tutte le forme di pensiero, davvero non abbia bisogno di coglioni come te.

Ci siamo sforzati di trovare un nesso tra la mancata riapertura del negozio a pranzo e la nostra vita privata. Dopo qualche ora siamo giunti alla conclusione che probabilmente avresti bisogno di uno psichiatra, fai tesoro dei consigli che ti diamo.

In genere, abituati da sempre a vivere la nostra vita liberi e felici, caro il nostro frustrato e probabilmente anche insignificante nella vita, abbiamo serie difficoltà a considerare le tue parole offensive, non ci hai messo neanche la faccia! Ti nascondi dietro una letterina ina ina, perché mancando di palle , non sei in grado di sostenere ciò che pensi, già questo ci dice abbastanza di te, tra l’altro, mentre noi si vive felici e contenti, tu spendi tempo per metterti lì a scrivere a macchina, imbustare, uscire di casa fino alla posta, spendere dei soldi per un francobollo, per cosa poi? Davvero hai una vita così vuota tanto da utilizzare tempo prezioso dietro a ‘due culattoni’ come hai precisato nella letterina ina ina, questo forse non denota un po’ il famoso ‘vorrei ma non posso?’ Vedi, quando sei circondato da persone che ti vogliono bene, basta fare le domande giuste alle persone giuste e si scoprono molte cose, arrivare a te, caro cogl….e, sembra più facile del previsto, a presto”.

La foto dal profilo facebook di Stefano Cadeddu e Gaetano Perrone

21/10/2020 

Piemonte – Al battesimo partecipano in 60, arrivano i carabinieri: tutti identificati e multati

In barba alle norme sugli assembramenti del nuovo decreto, si sono radunati in 60 all’interno di […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Covid a Torino – Chiude la movida di Piazza Santa Giulia: coprifuoco atteso anche in altre zone

Le misure restrittive sulla movida arrivano anche a Torino per limitare il diffondersi del contagio. E’ […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Coronavirus in Piemonte, nuovo triste record: 1400 casi in poche ore, l’emergenza dilaga

Continua l’impennata di casi di coronavirus in Piemonte. In controtendenza rispetto al resto del Paese che […]

leggi tutto...

20/10/2020 

Cronaca

Torino – Parcheggiatrice abusiva a Porta Nuova, minaccia di rigare le auto: arrestata

Sabato pomeriggio, personale del Commissariato Centro è intervenuto in via Nizza 3, dove due fratelli di […]

leggi tutto...

20/10/2020 

Cronaca

Emergenza Covid – Il Piemonte chiude i centri commerciali e mette il coprifuoco – La situazione

Emergenza Covid: è in arrivo una nuova stretta in Piemonte per le attività commerciali. L’ordinanza sarà […]

leggi tutto...

20/10/2020 

Cronaca

Torino – Caos assembramenti: valanghe di chiamate al 112, la movida non si ferma: “Intervenire subito!”

Ogni sera arrivano, al numero 112 e a quello della Polizia Municipale, una valanga di segnalazioni […]

leggi tutto...

Caos assembramenti: il Capogruppo Raffaele Petrarulo del Gruppo Lista Civica Sicurezza e Legalità ha presentato un'interpellanza

made with by dsweb.lab | Privacy Policy