Straniero in attesa di rimpatrio muore al Cpr – Roghi di protesta

08/07/2019

CONDIVIDI

Le condizioni del ragazzo si sono probabilmente aggravate a causa del grande caldo

Il suo corpo è stato trovato questa mattina, lunedì 8 luglio. Un bengalese di 32 anni è morto nel centro di permanenza e rimpatrio di via Santa Maria Mazzarello, a Torino.

Secondo il responso del medico legale il decesso è avvenuto per cause naturali: le condizioni del ragazzo si sono probabilmente aggravate a causa del grande caldo. Avviate in queste ore le indagini da parte della polizia.

Dopo il ritrovamento del corpo si è scatenata la protesta degli altri migranti che hanno appiccato roghi nel centro. La polizia ha calmato gli animi, spiegando ai presenti che il decesso è avvenuto per cause naturali.

 

Leggi anche

14/07/2020

Torino- Ragazzi accerchiati e rapinati da una baby gang in piazza Massaua: due arresti

Attimi di tensione nel pomeriggio di domenica 12 luglio a Torino. Tre ragazzi,che si trovavano nei […]

leggi tutto...

14/07/2020

Giorgio Marsiaj è il nuovo presidente dell’Unione Industriale di Torino

Giorgio Marsiaj è il nuovo presidente dell’Unione Industriale di Torino. “Il nostro impegno per il mandato […]

leggi tutto...

13/07/2020

Barriera di Milano- Sequestrati 8 kg di marijuana in un appartamento

Son ben 8 i chili di marijuana sequestrati dagli agenti del Commissariato Barriera Milano nel corso […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy