16/10/2020

Cronaca

Torino – “Lockdown a Natale? Sarebbe la definitiva morte del commercio”, l’allarme di Confartigianato

CONDIVIDI

Con il notevole aumento dei contagi in Piemonte non si esclude l’ipotesi di un lockdown nelle prossime settimane, nel caso in cui la situazione andasse ulteriormente fuori controllo.
Un’ipotesi che nessuno si augura e che mette in allarme il mondo del commercio.

“Chi minaccia lockdown natalizi non ha capito che sarebbe una condanna a morte. Criminalizzano i locali come luoghi di contagio, quando poi vediamo mezzi pubblici stracolmi” – ha dichiarato all’Ansa Dino De Santis, presidente di Confartigianato Torino.

Sono circa 90 mila, nella nostra regione, le attività artigiane della ristorazione. Un numero che include gelaterie, pasticcerie, pizzerie, rosticcerie, birrerie o altri servizi
“Per tutti questi negozi sarà un ulteriore duro colpo – aggiunge De Santis -. Non hanno fatto in tempo a risollevarsi dai mancati fatturati di un’intera stagione, che devono subire altre limitazioni con relative decurtazioni di fatturato”.

Si stima inoltre che la sospensione del servizio al banco dopo le 21 comporterà un crollo del fatturato in media del 50% con punte dell’80%, se si considera anche la perdita di fatturato con il divieto di consumare in piedi dopo le 21.

Così continua il presidente di Confartigianato, ripreso dall’agenzia Ansa:
“Le imprese artigiane che lavorano nella ristorazione sono allo stremo e difficilmente potranno superare un’altra quarantena. Chiediamo che a fronte di un provvedimento restrittivo ci sia, almeno, un corrispettivo economico. Le imprese artigiane che lavorano nel food rischiano di non farcela ad approdare nel nuovo anno Qualcuno vuole assestare il colpo definitivo ad artigiani e commercianti, facendoci passare per untori. Mentre prendere un bus o in treno strapieno deve fare bene ai polmoni – conclude De Santis-.
Anche a noi artigiani sta a cuore la salute delle nostre famiglie, dei collaboratori e dei nostri clienti, per questo cerchiamo di svolgere le nostre attività in sicurezza, ma nello stesso tempo chiediamo che le misure che vengono varate siano di buon senso.”

21/10/2020 

Cronaca

Torino – Non vuole mettere la mascherina sul treno e prende a ceffoni un agente: rischia 5 anni di carcere

E’ salita sul treno Torino-Milano senza mascherina. E quando è intervenuta la polizia ferroviaria, intimando alla […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Piemonte – Al battesimo partecipano in 60, arrivano i carabinieri: tutti identificati e multati

In barba alle norme sugli assembramenti del nuovo decreto, si sono radunati in 60 all’interno di […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Covid a Torino – Chiude la movida di Piazza Santa Giulia: coprifuoco atteso anche in altre zone

Le misure restrittive sulla movida arrivano anche a Torino per limitare il diffondersi del contagio. E’ […]

leggi tutto...

21/10/2020 

Cronaca

Coronavirus in Piemonte, nuovo triste record: 1400 casi in poche ore, l’emergenza dilaga

Continua l’impennata di casi di coronavirus in Piemonte. In controtendenza rispetto al resto del Paese che […]

leggi tutto...

20/10/2020 

Cronaca

Torino – Parcheggiatrice abusiva a Porta Nuova, minaccia di rigare le auto: arrestata

Sabato pomeriggio, personale del Commissariato Centro è intervenuto in via Nizza 3, dove due fratelli di […]

leggi tutto...

20/10/2020 

Appuntamenti

Confermato l’appuntamento con la ‘Mandria Curta’ – 15 km di camminata nel magico scenario del Parco La Mandria – Le info

Posticipata a primavera 2021 la seconda edizione della “MANDRIA- LONGA”, a causa dei problemi legati all’emergenza […]

leggi tutto...

La “ MANDRIACURTA ” si svilupperà per intero nelle cinta del Parco naturale regionale La Mandria domenica 25 ottobre

made with by dsweb.lab | Privacy Policy