Vergogna a Torino – “Costretto a portare la figlia disabile in spalla alla stazione Metro” – Riparato l’ascensore rotto

14/02/2020

CONDIVIDI

"Un guasto di questo tipo non prontamente segnalato è un disagio peggiore di una barriera architettonica nota"

“Stazione Vinzaglio della Metropolitana di Torino: l’ascensore non funziona e la carrozzina è rimasta alla base delle scale mobili, di fronte alle porte, inesorabilmente chiuse, dello stesso ascensore. A segnalare il guasto, nessun cartello, nessuna indicazione, nessuna comunicazione. Niente di niente”. – è la segnalazione diffusa dalla pagina facebook di Silvio Magliano, capogruppo in Comune dei Moderati e che racconta l’assurda storia di una padre, costretto a portare la figlia disabile in spalla  sulla scala mobile a causa dell’ascensore rotto.
“Evidentemente è questa l’attenzione che questa Città dimostra di avere per le persone con disabilità.
Da quanto tempo l’ascensore è guasto? Corrisponde al vero quanto mi è stato riferito, cioè che questa situazione va avanti da prima di Natale?” – prosegue Magliano, che accusa: “Non sappiamo che un guasto di questo tipo non prontamente segnalato è un disagio peggiore di una barriera architettonica nota?
Questa mattina un padre è stato costretto a prendere in braccio la figlia con disabilità e affidarsi alle scale mobili”.

.

“Non si è trattato di un semplice guasto, ma di una infiltrazione di acqua che ha danneggiato l’impianto” – ha spiegato l’assessora alla Viabilità, Maria Lapietra. La grande visibilità che ha avuto il fatto, e che ha visto le scuse immediate dell’amministratore delegato di Gtt, Giovanni Foti, se non altro ha avuto la conseguenza positiva: l’ascensore è stato riparato nella serata di ieri, giovedì 13 febbraio.
Purtroppo il disservizio andava avanti da due mesi, secondo alcune segnalazioni.

Il video della vergogna, dalla pagina facebook di Silvio Magliano

 

Guasto non segnalato all'ascensore, un papà prende le scale mobili portando in braccio la figlia con disabilità

La figlia è tenuta in braccio. L'altra mano è appoggiata al mancorrente scorrevole.Stazione Vinzaglio della Metropolitana di Torino: l'ascensore non funziona e la carrozzina è rimasta alla base delle scale mobili, di fronte alle porte, inesorabilmente chiuse, dello stesso ascensore.A segnalare il guasto, nessun cartello, nessuna indicazione, nessuna comunicazione. Niente di niente.Evidentemente è questa l'attenzione che questa Città dimostra di avere per le persone con disabilità. Da quanto tempo l'ascensore è guasto? Corrisponde al vero quanto mi è stato riferito, cioè che questa situazione va avanti da prima di Natale?In che tempi pensiamo di ripristinare il normale funzionamento dell'ascensore? Perché il guasto non è stato segnalato all'utenza? Quando pensiamo di rimediare?Non sappiamo che un guasto di questo tipo non prontamente segnalato è un disagio peggiore di una barriera architettonica nota?Questa mattina un padre è stato costretto a prendere in braccio la figlia con disabilità e affidarsi alle scale mobili.

Gepostet von Silvio Magliano – Un amico in Comune, in Regione am Donnerstag, 13. Februar 2020

Leggi anche

30/03/2020

Petrarulo: “Riaprire subito a Torino l’ospedale Maria Adelaide – L’emergenza è senza precedenti”

Nel territorio cittadino sono crescenti le difficoltà delle strutture sanitarie in funzione, vicine ormai alla saturazione […]

leggi tutto...

30/03/2020

Cirio al Governo: “Embraco riparta e produca mascherine e respiratori”

Nel futuro immediato i lavoratori dell’ex Embraco di Riva presso Chieri potrebbero fabbricare respiratori, mascherine e […]

leggi tutto...

30/03/2020

Federconsumatori all’attacco dei negozi: “Prezzi ritoccati al rialzo, atteggiamento ingiustificabile”

L’allarme è stato lanciato da Federconsumatori che mette nel mirino i prezzi aumentati immotivatamente nei supermercati […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy